Attualità

Bandiera Blu: i complimenti di Raffaele Sainato, l’orgoglio di Fausto Orsomarso

Anche quest’anno la Calabria si distingue per le sue spiagge immacolate e il suo mare cristallino. Son ben 15, infatti le Bandiere Blu conquistate dalla nostra Regione, che conferma dunque di avere molte Amministrazioni Comunali contraddistinte da grande sensibilità ambientale, gestionale ed ecologica, che garantiscono di mantenere elevatissimi gli standard di accoglienza turistica di cui tutta la nostra costa ha bisogno.
Scendendo nel dettaglio, le spiagge che hanno conquistato la bandiera blu sono:

  • Provincia di Cosenza:
    • Tortora;
    • Praia a Mare;
    • San Nicola Arcella;
    • Santa Maria del Cedro;
    • Diamante;
    • Roseto Capo Spulico;
    • Trebisacce;
    • Villapiana;
  • Provincia di Crotone:
    • Cirò Marina;
    • Melissa;
  • Provincia di Catanzaro:
    • Sellia Marina;
    • Soverato;
  • Provincia di Vibo Valentia:
    • Tropea;
  • Provincia di Reggio Calabria:

Raffaele Sainato: “Un plauso speciale alla Riviera dei Gelsomini

Ovvia la soddisfazione del Consigliere Regionale Raffaele Sainato per il risultato conseguito dal proprio territorio di provenienza:

Roccella Jonica e Siderno, più altre tredici località balneari calabresi, hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu per il 2021, assegnato dalla Fondazione per l’Educazione Ambientale – ha dichiarato Consigliere. – Un plauso speciale va alle località della Riviera dei Gelsomini, uniche nel territorio della Città Metropolitana di Reggio Calabria che si distinguono per sensibilità ambientale, riuscendo, così, a confermare i parametri per il conseguimento di questo attestato di qualità. Le soddisfazioni per il territorio, però, non si fermano qui, perché anche il Porto di Roccella Jonica ottiene la Bandiera Blu per gli approdi turistici. Il premio assegnato a Roccella, Siderno e al Porto delle Grazie è il segno di un lavoro attento e tenace, portato avanti dalle Amministrazioni Comunali e dalla società di gestione, ma anche un sigillo sulla sensibilità ecologica della cittadinanza e sui servizi offerti dagli operatori economici e sociali. La Bandiera Blu rappresenta un traguardo al quale devono guardare tutte le comunità e tutte le amministrazioni locali, perché, come confermano i dati sull’affluenza turistica, offre visibilità e attrattività alla nostra area, generando flussi turistici significativi, con un impatto economico duraturo. Proprio sulla Bandiera Blu l’attuale Amministrazione Regionale, su iniziativa della Presidente Jole Santelli, ha molto investito, comprendendone le straordinarie potenzialità, con l’istituzione del marchio Blu Calabria, un brand per promuovere il turismo nella nostra regione e mettere in rete le località che ottengono l’eco label.

Fausto Orsomarso: «La Calabria mostra il meglio di sé»

Grande soddisfazione è stata ovviamente espressa anche dall’Assessore Regionale al Turismo, Fausto Orsomarso: «La Calabria, nonostante il periodo molto particolare, reagisce mostrando il meglio di sé e inizia a contare sempre di più sul panorama turistico nazionale.»
Un bilancio positivo, che registra l’aumento di un’unità rispetto alle 14 spiagge premiate nel 2020.
«Si tratta – aggiunge Orsomarso, – di un patrimonio trasversale, senza colori politici, che mostra i passi in avanti delle amministrazioni locali che si mettono in gioco, senza timore alcuno, ponendosi sotto la lente di ingrandimento delle FEA. Pertanto, è doveroso fare i complimenti ai sindaci e a tutti gli operatori turistici che contribuiscono, in modo determinante, a raggiungere questi risultati.
«D’altro canto – ha spiegato ancora l’Assessore, – è doveroso spronare anche tutte le altre amministrazioni a intraprendere percorsi virtuosi e turisticamente validi come il programma Bandiera Blu della FEA che, grazie al lavoro incessante del presidente Claudio Mazza, aumenta la consapevolezza, anno dopo anno, che solo le buone pratiche ambientali e i servizi di qualità possono far vincere la sfida turistica dell’Italia nei confronti dei competitor stranieri.
«Un plauso particolare – sottolinea poi Orsomarso, – va alla Riviera dei Cedri che, in soli cinque anni, si è colorata di blu, segno di un lavoro certosino e costante iniziato nel 2016 da Antonino De Lorenzo in qualità di Assessore del Comune di Praia a Mare e da lui stesso portato avanti collaborando, nel tempo, con le amministrazioni che oggi possono issare, con grande orgoglio e merito, il prestigioso vessillo. Oggi un nuovo distretto turistico, sotto la luce della Bandiera Blu, inizia a essere realtà.
«Nei prossimi giorni – conclude Orsomarso, – convocheremo in Regione le amministrazioni locali insignite della Bandiera Blu per pianificare le azioni future, delle quali saranno protagonisti solo e unicamente i sindaci, per i quali mi spenderò sempre al fine di migliorare sempre di più un sistema turistico valido, efficace e in grado di fare uscire tutto il bello che la nostra regione può esprimere.»

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button