Costume e SocietàEventi

Si chiude il 2º anno accademico di “Uno Chef per Elena e Pietro”

Dall’Ufficio Stampa Uno Chef per Elena e Pietro

È giunta al secondo giro di boa l’attività dell’Associazione Uno Chef per Elena e Pietro, unica scuola Italiana gratuita post diploma che offre l’opportunità a giovani diplomati di proseguire gli studi con un corso altamente professionalizzante in grado di formare i giovani Chef del domani.
L’avvio della cerimonia, che si svolgerà nella sede della scuola in Via Umberto I di Bianco (RC), è previsto alle 8:30 di venerdì 11 giugno, con la presentazione delle tesi dei corsisti. A seguire, si svolgerà una Lectio Magistralis del Magnifico Rettore Università di Scienze Enogastronomiche di Pollenzo, Andrea Pieroni e, alle 10:45, la cerimonia di Consegna dei diplomi e attestati ai corsisti.
Infine, il Convegno La piccola pesca calabrese: opportunità e sviluppo con il seguente programma: Dentro il Mediterraneo – un modello ambientale sostenibile? A cura di Nunzia Carla Spanò, Professoressa Ordinaria di Ecologia e Delegato del Rettore all’Ambiente e al Patrimonio Marino dell’Università di Messina; Il valore immateriale della pesca costiera a cura di Franco Andaloro, Direttore della sede siciliana della stazione zoologica Anton Dohrn; Piani di gestione della piccola pesca costiera a cura di Teresa Romeo, primo ricercatore della stazione zoologica di Anton Dohrn di Napoli; Pesca professionale – sistemi ed attrezzi per la cattura e la conservazione del pescato a cura di Bruno Bernardi, Professore Università Mediterranea Dipartimento di Agraria di Reggio Calabria; La carta vocazionale dei mari calabresi a cura di Silvio Greco, Direttore della sede romana e calabrese della stazione zoologica; Conclude il Convegno l’Assessore all’Agricoltura della Regione Calabria Gianluca Gallo.

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button