PoliticaRegione

Azione sulla candidatura di Amalia Bruni: “Così si consegna la Calabria ai sovranisti”

Dal Comitato Promotore di Azione della Città Metropolitana

Apprendiamo con estrema delusione che il Partito Democratico calabrese si fa dettare la linea dal Movimento 5 Stelle senza per nulla interpellare la base del partito, ovvero tutti coloro i quali stanno per strada e che guidano con fatica i propri comuni con le tante difficoltà che tutti conosciamo.
Non una parola sul programma, sui problemi atavici della nostra Calabria, sulla visione del futuro, su quale classe dirigente puntare, niente di tutto questo. Alla fine, l’agnello sacrificale è Amalia Bruni, profilo autorevole certamente, una donna che si è spesa in modo instancabile in un settore così fragile come quello della sanità calabrese. Abbiamo, però, ascoltato le parole della neocandidata a Presidente e riteniamo che quando si parla di squadra che vuole vincere, bisogna avere chiara l’idea del modulo di gioco da schierare per vincere contro gli avversari di sempre. È assurdo pensare di non coinvolgere tante altre forze politiche moderate, come Azione per citarne una, che soprattutto in Calabria si sta radicando con una presenza sempre più forte dentro le Istituzioni. È assurdo che si stia sotto i diktat dei 5stelle per i quali bisogna sommessamente consegnare la Calabria ai sovranisti. Questa è la brutale e triste realtà.

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button