AttualitàCittà Metropolitana

Ultime dalla Metrocity: l’accordo con Blueferries, la giornata della fibromialgia, il successo di Cibus e Olio Capitale


Edil Merici

Prosegue l’impegno della Città Metropolitana di Reggio Calabria, la cui la giunta, coordinata dal sindaco facente funzioni Carmelo Versace, ha siglato un importante accordo con Blueferries che va incontro ai portatori di patologie che devono curarsi in Sicilia, inaugurato una panchina viola in occasione della Giornata mondiale della Fibromialgia, traccia un bilancio della partecipazione a Cibus e annuncia la partecipazione a Olio Capitale. Ecco i dettagli.

Rinnovato l’accordo con Bluferries per traghettare i pazienti affetti da patologie a tariffe agevolate

La Città Metropolitana, attraverso il Settore Affari Generali, ha rinnovato per l’anno 2022 il Protocollo Salute, che garantisce una tariffa agevolata sulle navi della Società a Responsabilità Limitata Bluferries per i residenti dell’area metropolitana affetti da gravi patologie che devono recarsi con i propri mezzi di trasporto presso le strutture sanitarie siciliane per visite o ricoveri.
Il Consigliere delegato Giovanni Latella, credendo in una cittadinanza consapevole e responsabile, esprime soddisfazione per l’attività svolta, ispirata a valori di giustizia sociale e di solidarietà. “Siamo consapevoli degli enormi disagi cui vanno incontro i cittadini del territorio della Città Metropolitana che devono attraversare lo Stretto per motivi sanitari. E in questo senso, d’intesa con il sindaco ff Versace e in continuità con quanto già programmato nelle scorse annualità dal sindaco Giuseppe Falcomatà, abbiamo voluto rinnovare la convenzione con la compagnia che si occupa del traghettamento, per venire incontro alle esigenze di questi pazienti. Un ulteriore segnale di attenzione nei confronti dei soggetti fragili del nostro territorio ai quali, come istituzione, abbiamo voluto offrire un supporto concreto, utile negli spostamenti per motivazioni sanitarie.»
Le novità della convenzione riguardano anche i tempi ridotti e i modi di presentazione delle domande. Entro dieci giorni dalla data del traghettamento, la richiesta deve essere inviata via mail o presentata alla Città Metropolitana ma adesso anche agli Uffici polifunzionali di Locri e Palmi.
Per venire maggiormente incontro alle esigenze della cittadinanza interessata, il nuovo protocollo prevede inoltre che, in caso di appuntamenti nelle prime ore del mattino o nel tardo pomeriggio, si possa usufruire delle tariffe agevolate traghettando il giorno precedente o successivo.
Trovate le informazioni e la modulistica cliccando qui.

Le celebrazioni della Giornata Mondiale della Fibromialgia

La Città Metropolitana e il Comune di Reggio Calabria hanno celebrato la Giornata mondiale della Fibromialgia nel quadro di una serie di iniziative vissute al fianco delle realtà associative impegnate sul territorio, in modo particolare l’Associazione Reggina Fibromialgia, presieduta da Jolanda Votano. La giornata, scandita da diversi momenti, ha preso il via a Palazzo Corrado Alvaro nell’ambito di un incontro pubblico che ha acceso i riflettori sulla Fibromialgia sotto il profilo medico e anche dell’incidenza a livello sociale che tale sindrome dolorosa produce nella popolazione.
Al tavolo dei lavori hanno preso parte il Consigliere Metropolitano delegato alla Salute Giuseppe Giordano, il Consigliere Comunale delegato al Decoro urbano Massimiliano Merenda, il rappresentante del reparto di Terapia del dolore al Grande Ospedale Metropolitano Domenico Quattrone, il reumatologo Luigi De Filippis, la Psicoterapeuta Dominella Mesiano, e il Vicepresidente dell’Istituto Scienze Algologiche Gianvincenzo D’Andrea.
Le cause della Fibromialgia, è stato evidenziato nel corso del dibattito, non sono state ancora definite in modo compiuto e per questo è fondamentale tenere alta l’attenzione sia sulla ricerca sia sulle problematiche legate alla rete sanitaria di assistenza e presa in carico dei soggetti che soffrono questa condizione, ovvero circa 2 milioni di italiani secondo le più recenti stime.
«Le istituzioni del territorio, Città Metropolitana e Comune, sono vicine alle associazioni impegnate in questa fondamentale battaglia – ha detto Giordano, – e non solo simbolicamente, ma profondendo ogni sforzo possibile, in chiave istituzionale, per ribadire le istanze di quanti soffrono di questa sindrome e portarle all’attenzione di ogni livello decisionale. È del tutto evidente – ha poi rimarcato il rappresentante di Palazzo Alvaro – che va sancito in modo netto e chiaro un principio, ovvero che nei confronti di questa patologia, che è invalidante, diffusa ed estremamente complessa nel suo sviluppo clinico, deve esistere il diritto alla cura e all’assistenza. Da qui occorre partire per rilanciare un’azione che deve portare al riconoscimento di questa condizione affinché venga annoverata tra le patologie riconosciute e possa beneficiare di tutto il sistema di tutele e garanzie previste dal nostro Sistema Sanitario.»
L’Associazione Reggina Fibromialgia sta compiendo un lavoro straordinario, ha messo in evidenza Merenda, «attraverso un’opera attenta e generosa di divulgazione e assistenza nei confronti di quanti hanno a che fare con le problematiche legate a questa sindrome. È preciso dovere delle istituzioni sostenere questo tipo di percorsi, ed è bello e significativo poterlo fare anche mediante interventi di promozione del decoro urbano e di cura del bene comune. Rinnovo pertanto i miei complimenti all’associazione, alla presidente Votano e a tutti coloro che si impegnano quotidianamente in questa fondamentale battaglia per i diritti e la tutela della salute.»
La Fibromialgia, ancora oggi, non è riconosciuta dalla Stato, «e non esiste un codice di esenzione che identifichi il livello essenziale di assistenza» ha sottolineato Votano. Ed altrettanto grave è la mancanza di un registro regionale «che non ci consente di avere dei dati certi rispetto al numero di persone effettivamente affette da Fibromialgia. In questa direzione intendiamo sviluppare un progetto, insieme a Città Metropolitana e Azienda Sanitaria Provinciale, per una mappatura del territorio reggino. Tutte le regioni d’Italia hanno riconosciuto la Fibromialgia, adesso tocca alla Calabria.»
La giornata celebrativa si è poi conclusa con l’inaugurazione della panchina viola che l’Amministrazione Comunale, su impulso del Consigliere Delegato al Decoro urbano Massimiliano Merenda, ha voluto installare in occasione della Giornata Mondiale della Fibromialgia, nell’area adiacente l’ingresso del Castello Aragonese.

Lo straordinario successo delle aziende reggine a Cibus 2022

Sono risultati che vanno oltre ogni aspettativa quelli conseguiti dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria a Parma in occasione di Cibus 2022, la prestigiosa manifestazione dedicata all’agroalimentare italiano e al food business a cui hanno preso parte anche 10 aziende del territorio metropolitano.
Un successo certificato dai numeri che la stessa Metrocity ha rilevato al termine dell’importante kermesse in cui le aziende presenti hanno realizzato circa 200 incontri Business to Business, numero che non tiene conto di ulteriori contatti non ancora definiti e che potranno essere sviluppati nei prossimi mesi grazie alla presenza delle stesse imprese per i prossimi 12 mesi sulla piattaforma di riferimento My business Cibus.
Eccezionale anche il dato riguardante l’apertura ai mercati internazionali. Sono infatti ben 26 i Paesi esteri di provenienza dei compratori, con le significative presenze di operatori legati a mercati caratterizzati da ampia capacità di spesa come Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Giappone, Corea, Emirati Arabi, Arabia Saudita. Ma anche mercati potenzialmente interessanti come Finlandia, Svezia e Polonia, nonché da Paesi emergenti come Kazakistan, Lituania e Perù. La possibilità che è stata offerta dalla Città Metropolitana alle aziende partecipanti di sfruttare con largo anticipo la piattaforma della manifestazione per la gestione dell’agenda di appuntamenti ha dunque agevolato l’attenzione che i mercati internazionali hanno riservato ai prodotti del territorio reggino.
Molteplici, inoltre, i canali di distribuzione (Hotellerie-Restaurant-Café, dettaglio e Grande Distribuzione Organizzata) degli operatori che hanno avuto incontri con le aziende metropolitane e ciò consente alle imprese di avere a disposizione un ampio ventaglio di opportunità di business a differenti livelli.
L’edizione 2022 di Cibus, organizzata da Fiere di Parma e Federalimentare, ha superato le attese, tornando a numeri pre-pandemia con la presenza di circa 60.000 operatori. Grande l’interesse verso prodotti poco conosciuti a livello internazionale e fortemente legati alla tradizione dei territori. Si tratta di una domanda in forte e stabile crescita da oltre 10 anni. L’eccezionale riscontro della manifestazione ha portato gli organizzatori a calendarizzare Cibus anche nel 2023 (dal 29 al 30 marzo) per consentire di visitare e conoscere da vicino le imprese che rendono celebre l’agroalimentare italiano.
In questa direzione, il prossimo passo del Città Metropolitana, visti i primi dati pervenuti direttamente dalle aziende partecipanti, sarà un ulteriore e specifico approfondimento per valutare quali siano i mercati potenzialmente più interessanti verso cui orientare eventuali iniziative mirate per il sostegno alle produzioni del territorio metropolitano reggino.
Il percorso di internazionalizzazione delle imprese, sostenuto dalla Città Metropolitana, trova dunque nella partecipazione a Cibus 2022 un riscontro importante con numeri significativi che certificano la qualità delle iniziative intraprese per sostenere il comparto agroalimentare locale. La presenza costante nelle fiere di settore, la riconoscibilità dei prodotti del territorio e una partecipazione sempre più strutturata e organizzata a vetrine di altissimo profilo sta sostenendo il processo di creazione di un circuito di promo-commercializzazione e di opportunità di business per le aziende che oggi costituisce una solida base per una crescita economica orientata, su cui continuare a investire in modo sempre più consapevole.

La partecipazione a “Olio Capitale”

Tutto pronto per la partecipazione della Città Metropolitana a Olio Capitale, la più importante manifestazione fieristica dedicata interamente all’olio extravergine di oliva, che si svolgerà a Trieste dal 13 al 15 maggio.
Sono nove le aziende del territorio coinvolte, che potranno presentare la propria offerta in un contesto altamente specializzato e con un ampio potenziale di crescita. Le prospettive alla base della scelta della Città Metropolitana di essere presenti a Olio Capitale riguardano non solo il sostegno alle imprese del territorio e al settore agro-alimentare, ma anche la possibilità di incentivare un mercato turistico di nicchia, che da diversi anni presenta una costante crescita di interesse da parte dei potenziali visitatori.
Il percorso di supporto al mondo dell’olio è già consolidato con l’adesione dell’Ente, unica Città Metropolitana italiana, all’Associazione della Città dell’Olio. Negli scorsi mesi sono state accolte le proposte dell’Associazione per realizzare sul territorio attività ed iniziative che sostengono questo mercato e gettano le basi per sfruttarne le potenzialità anche in ambito turistico. La partecipazione a Olio Capitale consentirà di rafforzare le attività svolte sul territorio e orientarle al raggiungimento di circuiti nazionali e internazionali sia nell’ambito della commercializzazione dei prodotti sia nel settore del turismo esperienziale.
La conferenza Patrimonio millenario di cultura al centro del Mediterraneo. L’olio tra storia e opportunità per il futuro nella Città Metropolitana di Reggio Calabria, prevista per il 14 maggio, alle ore 14:30 sarà occasione per raccontare il territorio attraverso uno dei simboli della sua storia millenaria. All’ombra degli ulivi la civiltà mediterranea ha raggiunto il suo massimo splendore nel periodo della Magna Grecia, che quest’anno viene ricordato e celebrato in occasione del cinquantesimo anniversario del ritrovamento dei Bronzi di Riace.
«Supportiamo ancora una volta le aziende del territorio in un percorso di crescita e di apertura di nuovi mercati anche internazionali – ha commentato il Sindaco ff Versace, che sarà presente a Olio Capitale – riteniamo che le nostre aziende siano pronte ad approcciarsi a nuove sfide coniugando alle attività tradizionali, inedite possibilità di crescita aziendale. L’olio rappresenta, per la Metrocity, un intreccio di storia, cultura e sviluppo sociale. Ripartendo dalle radici, cogliamo le opportunità per il futuro, attraverso ciò che questo immenso patrimonio può ancora offrire. L’offerta turistica integrata tra esperienza e cultura, tra olioturismo e turismo culturale ha un elevatissimo potenziale di sviluppo. Le nostre aziende sono pronte ad aprirsi all’accoglienza e a nuovi mercati e l’Istituzione le affianca, lavorando alla rete tra i vari settori economici e favorendo una comune riscoperta dell’identità, dalla consapevolezza del passato alla maturità per affrontare sfide future. L’impegno dell’Amministrazione – ha concluso Versace – continua ad andare nella direzione del sostegno e supporto allo sviluppo socio-economico, orientandolo a una reale sostenibilità, attraverso percorsi di internazionalizzazione e di inserimento in circuiti nazionali e internazionali, che garantiscano elevati standard di affidabilità.»


“Birra”

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button