ADVST
AttualitàRegione

Ultime dalla Regione: le mense biologiche e la prevenzione del diabete infantile


Edil Merici

Proseguono le attività della Regione Calabria, la cui giunta, guidata dal Presidente Roberto Occhiuto, è stata nelle ultime ore impegnata soprattutto sul fronte sociale. È stato lanciato, infatti, il progetto per la realizzazione delle mense biologiche che sarà presentato nei prossimi giorni agli Enti Locali e annunciato un importante webinar sul trattamento del diabete mellito di tipo 1. Di seguito i dettagli.

Giusi Princi e Gianluca Gallo lanciano le mense biologiche

“Attivare mense biologiche a tappeto su tutto il territorio regionale significa cambiare in meglio i modelli alimentari seguiti dai giovani calabresi. La rivoluzione della nostra Terra parte anche da un corretto stile di vita e dalla sana alimentazione delle nuove generazioni, il tutto opportunamente coerente ai principi di sostenibilità ed economia circolare; non dimenticando le ricadute in ottica di politica sanitaria e, quindi, di prevenzione delle più comuni patologie legate agli stili di vita.”
Il messaggio, chiaro e forte, è scritto a quattro mani e porta la firma del Vicepresidente della Giunta regionale Giusi Princi e dall’Assessore regionale all’Agricoltura Gianluca Gallo, promotori di un protocollo d’intesa che la Regione Calabria, su input del Presidente Roberto Occhiuto, ha siglato con l’Ufficio Scolastico Regionale per promuovere l’attivazione di mense scolastiche biologiche nei Comuni calabresi.
La finalità del progetto è migliorare i consumi alimentari ed educare i bambini a mangiare in modo sano ed equilibrato, preferendo prodotti biologici e a km zero, per prevenire obesità e patologie croniche e metaboliche, promuovendo i principi della dieta mediterranea, del consumo di frutta, verdura e latte nelle scuole, nell’ottica di una cultura più rispettosa del cibo, non ultimo anche per ridurre gli sprechi alimentari.
“La diffusione delle mense scolastiche biologiche – dichiarano congiuntamente Giusi Princi e Gianluca Gallo nel presentare l’iniziativa – non solo assolve a un obiettivo di promozione delle nostre coltivazioni biologiche nelle abitudini e quindi nei consumi della nostra comunità regionale, ma sarà strumento per veicolare nelle giovani generazioni quei principi di educazione alimentare, conoscenza del territorio e rispetto per le risorse a disposizione, che contribuiranno a far crescere una nuova generazione con nuova consapevolezza civica.”
Il progetto – che vede la sinergia tra i Dipartimenti rappresentati dai due Assessori regionali – si sviluppa sulle due direttrici della formazione e della promozione: nelle scuole, attraverso un calendario di eventi promozionali a cura delle fattorie didattiche coordinate dall’Agenzia per i Servizi in Agricoltura della Calabria; nei comuni, dove si svilupperà la formazione destinata alle Amministrazioni Comunali calabresi aderenti, per introdurre menù biologici nelle rispettive mense scolastiche.
Così, nei mesi di maggio e giugno, nelle diverse fattorie didattiche diffuse in Calabria, si svolgeranno dei veri e propri cooking show itineranti, per spiegare e al contempo far degustare la bontà dei prodotti genuini locali (rigorosamente biologici), ai ragazzi delle scuole aderenti e alle loro famiglie. Verranno allestite anche mostre sulla biodiversità e sulle produzioni biologiche e aree di degustazione guidata. Attività didattico-laboratoriali che saranno ovviamente del tutto gratuite.
Per le istituzioni scolastiche aderenti all’iniziativa, ubicate fuori comune rispetto alle fattorie didattiche scelte dall’ARSAC, il Dipartimento agricoltura erogherà inoltre un contributo, nella misura massima di 500,00 € per ciascuna scuola, a copertura delle spese di trasporto.
“Questo protocollo mira a considerare la ristorazione scolastica un importante e continuo momento di educazione e promozione della salute dei bambini, ma coinvolgendo anche docenti e genitori. E noi – spiegano gli Assessori Princi e Gallo – siamo convinti di intercettare nelle realtà scolastiche calabresi la comune consapevolezza che la prima politica sanitaria e, quindi, la prevenzione delle più comuni patologie, debba partire dal concreto sostegno alle scuole, affinché educhino i giovani a un corretto stile di vita, coerente anche ai principi di sostenibilità ed economia circolare.”
Al fine di incentivare tutti i Sindaci calabresi a introdurre menù biologici nelle mense scolastiche di loro competenza, la Regione Calabria garantisce, ancora, finanziamenti, azioni di formazione e accompagnamento a tutte le Amministrazioni interessate. Le giornate informative si terranno presso i Centri Sperimentali Dimostrativi delle seguenti città individuate da ARSAC:

  1. San Marco Argentano (CS);
  2. Gioia Tauro (RC);
  3. San Pietro Lametino (CZ);
  4. Montebeltrano (CS);
  5. Villa Margherita Cutro (KR)
  6. Locri (RC);
  7. Mirto (CS).

Le istituzioni scolastiche interessate a partecipare potranno contattare per gli aspetti organizzativi e per concordare luogo e data di partecipazione il seguente indirizzo email: fabio.petrillo@arsac.calabria.it

La Regione promuove un webinar sull’assistenza ai bambini con diabete

Il Dipartimento Tutela della Salute della Regione Calabria e la Rete diabetologica pediatrica calabrese promuovono un webinar, per sabato 4 giugno, alle ore 10:30 , sulle tematiche più importanti dell’assistenza al bambino con diabete.
Il diabete mellito tipo 1, la forma di diabete più frequente che insorge in età pediatrica, è una malattia cronica, impegnativa e complessa, molto diversa rispetto al diabete che insorge in età adulta.
Il Piano Nazionale sulla malattia diabetica prevede, infatti, un’organizzazione assistenziale atta a garantire che la prevenzione, la diagnosi e la cura siano affrontate in area pediatrica, da personale dedicato e con specifica formazione.
Per la corretta gestione della malattia e per migliorare la qualità della vita del bambino con diabete, ma anche per evitare inutili costi sanitari e sociali, è fondamentale la stretta e continua collaborazione con la Pediatria di famiglia.
Il webinar, attraverso diversi interventi, si pone l’obiettivo di presentare una visione complessiva delle varie problematiche e di far conoscere la rete dei servizi di diabetologia pediatrica operanti in Calabria.
Verranno presentati i dati epidemiologici di una recente ricerca che evidenziano un trend di crescita della malattia in tutto il territorio regionale. Si parlerà dell’importanza della diagnosi precoce per evitare la comparsa della chetoacidosi, la complicanza acuta più temibile della malattia. Si discuterà delle problematiche per l’individuazione delle varie forme di diabete su base genetica, dell’utilizzo delle nuove tecnologie e di come è cambiata la terapia in questi ultimi anni, di malattie associate al diabete e della gestione delle malattie intercorrenti.
Si evidenzieranno, inoltre, gli aspetti psicologici e relazionali, i problemi relativi all’alimentazione e alla pratica sportiva. Verrà dato spazio ai problemi relativi all’inserimento scolastico del bambino con diabete e alla significativa esperienza regionale dei campi scuola. Preziose saranno, poi, le testimonianze dei ragazzi e delle Associazioni dei pazienti che collaborano con i vari centri.
L’incontro si concluderà facendo riferimento alla sfida emergente del diabete di tipo 2, legato all’obesità, presente già in età adolescenziale, e alle problematiche relative al passaggio del ragazzo dalla diabetologia pediatrica a quella dell’adulto.
Per partecipare all’evento, è possibile collegarsi cliccando qui e inserendo la password: 5J4eD99AcWe.


“Birra”

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button