ADVST
Costume e SocietàEventi

Domani a Bovalino la canzone d’autore di Guido Maria Grillo


Edil Merici

Dal Caffè Letterario Mario La Cava

Domani, venerdì 19 agosto, alle ore 22:00, presso la Piazza Canceglia sita sul Lungomare di Bovalino, il Caffè Letterario Mario La Cava ospita lo spettacolo di Guido Maria Grillo.
Con la pubblicazione di Anema, album uscito nel marzo 2021, l’artista si è ritagliato uno spazio proprio nella scena musicale italiana, proponendo una canzone d’autore decisamente attuale, in cui l’ispirazione della canzone napoletana classica e le melodie del Mediterraneo sono proiettate nella contemporaneità con audacia e originalità: una proposta senza omologhi, in Italia, avanguardia della musica napoletana, eppure non riducibile ad alcun regionalismo, decisamente universale.
Contaminazione tra tradizione e contemporaneità, sprazzi di elettronica, con influenze mediorientali ed echi arabeggianti tipici delle musiche del Mediterraneo, questa è, in sintesi, la sua musica.
Immerso nell’arte fin da piccolo (nella casa materna, della famiglia De Curtis, zeppa di quadri dello zio pittore, echeggiavano arie d’Opera intonate dal nonno, tenore e violinista, e da un altro zio, grande esperto di Giacomo Puccini), Guido Maria Grillo è cresciuto ascoltando Luigi Tenco, Jeff Buckley, la grande canzone napoletana, Fabrizio De Andrè (a cui ha dedicato la sua tesi di laurea in Filosofia). Da sua madre, pronipote del principe Totò e docente di Storia dell’arte, ha ereditato vocalità e passione per l’arte figurativa.
La sua musica è sintesi del mondo da cui proviene ed è intrisa di malinconia, romanticismo, tradizione, emotività e, contestualmente, offre una nuova prospettiva sulla contemporaneità. Suoni ed armonie classiche dialogano con elettronica e sonorità moderne, l’incontro tra contemporaneità e tradizione culmina nell’intreccio di italiano e dialetto napoletano, che si contaminano naturalmente, condividendo un suono, un timbro, una simbologia.
L’utilizzo del dialetto e il richiamo ad armonie e sfumature melodiche tipiche della canzone partenopea classica raccontano la sua radice musicale, ne celebrano la bellezza e, contestualmente, la traghettano nella contemporaneità del suo personale mondo musicale.

Nato a Salerno, Guido Maria Grillo si è laureato in Filosofia con una tesi dal titolo Lotta politica e sentimento religioso ne La buona novella di Fabrizio De Andrè.
È musicista, cantautore, autore per il teatro e scrittore; dal 2009 a oggi, ha pubblicato 3 album, 2 registrazioni estese e un singolo (Startup/Warner Music).
Ha collaborato con Levante, Musica Nuda, Cristiano Godano, Paolo Benvegnù e aperto concerti di Rufus Wainwright, Anna Calvi, Avion Travel, Marlene Kuntz, Paolo Jannacci, Niccolò Fabi e altri.
Nel 2011 è stato ospite al Premio Tenco per la presentazione della compilation Come fiori in mare. Nel 2016, in duetto con Levante, ha realizzato un filmato di Salsedine, sua canzone contenuta nel terzo album.
È vincitore del Premio Bruno Lauzi 2017. È autore per il teatro e attore. Nel 2008 ha debuttato, al Parma Poesia Festival, Me-Dea della sua grazia, spettacolo di teatro contemporaneo da lui interamente scritto, nel quale è stato in scena con l’attrice Francesca De Angelis. Nel 2015 ha debuttato, al Piccolo Auditorium di Cagliari, La Maledizione dei puri – Se Pasolini e De André, spettacolo di e con Francesca Falchi prodotto da Origamundi Teatro/L’eccezione.
Nel 2017 ha pubblicato il suo primo libro, Questa nostra guerra, edito da Les Flaneurs Edizioni.


Gedac

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button