ADVST
AttualitàCittà Metropolitana

Ultime dalla Metrocity: la viabilità, lo sviluppo sostenibile e il “Professional Day”


GRF

Proseguono le attività della Città metropolitana di Reggio Calabria, la cui giunta, guidata dal sindaco facente funzioni Carmelo Versace, ha annunciato un importante impegno di spesa per la viabilità, partecipato al seminario sullo sviluppo sostenibile e presentato il Professional Day.

Viabilità: il Consiglio Metropolitano impegna risorse per 13.000.000

Molti i temi legati al miglioramento della viabilità del comprensorio al centro dell’ultima seduta del Consiglio metropolitano, convocato dal sindaco ff Versace. Fra i diversi punti all’ordine del giorno, dunque, spiccano i 3.500.000 € recuperati dalla Città Metropolitana che, vista la difficoltà di spesa affrontata da un raggruppamento di Comuni, verranno investiti in un doppio intervento che riguarda la valorizzazione ambientale, la riqualificazione e la messa in sicurezza del percorso di collegamento fra la frazione di Fossato Ionico del Comune di Montebello, con la Strada Provinciale 3 in Contrada Ielasi, per 1.500.000 €, e la riqualificazione e messa in sicurezza della strada di collegamento tra i centri di Melito Porto Salvo, Bagaladi, San Lorenzo, Roccaforte del Greco e Roghudi Vecchio, per i restanti 2.000.000.
«Oro colato» l’ha definito il sindaco ff Versace parlando di fondi che «andranno a elevare il livello della nostra viabilità grazie al puntuale lavoro del consigliere delegato Giuseppe Sera e dei dirigenti Lorenzo Benestare e Pietro Foti». Nel dettaglio, Benestare ha evidenziato «il serio rischio che le risorse andassero perse dopo uno stallo durato 4 anni. Merito dell’ingegner Foti» ha sottolineato il dirigente ai Lavori pubblici prima che il consigliere Sera rappresentasse «l’acume politico dimostrato nella vera collaborazione con la parte amministrativa.»
La Città Metropolitana di Reggio Calabria, poi, appare quale capofila nel programma di ripartizione e utilizzo dei fondi ministeriali per la messa in sicurezza e manutenzione straordinaria della rete viaria per l’accessibilità delle aree interne Ionico/Serre. Il sindaco ff Versace si è soffermato sul «lavoro di coordinamento, importante e non facile, che vede l’Ente impegnato con molti Comuni del vibonese e del catanzarese.»
«Abbiamo deciso in maniera unitaria – ha spiegato il dirigente Benestare – anche alla presenza dei tecnici di Vibo e Catanzaro, di concentrare le risorse in tre progetti divisi per area: dalla Limina a Serre, nel Basso Ionio da Badolato a Serre e nella Vallata dello Stilaro. In 6 anni saranno impegnati circa 5.500.000 € divisi in 3 progetti utili per interventi di manutenzione e messa in sicurezza». Nello stesso arco temporale, ulteriori 3.800.000 € provenienti dal Ministero verranno riservati per la rete viaria dell’Area Grecanica. Dopo un’attenta attività preliminare di concertazione con i sindaci di zona, si è deciso di ammodernare e mettere in sicurezza un anello che parte da Melito, arriva a Roccaforte, ruota intorno a Bova per poi scendere verso Bova Marina lungo le SP3, SP23 e il tratto di strada che arriva, come detto, a Bova. Ognuno degli interventi su menzionati è stato soggetto a una specifica variazione di bilancio.
L’aula Leonida Repaci, fra le altre cose, ha deliberato in favore dell’implementazione del piano di promozione in occasione del 50º anniversario della scoperta dei Bronzi di Riace, di somme da destinare alla riqualificazione e alla realizzazione di aree all’aperto destinate ad attività sportive scolastiche per il Liceo Scientifico Zaleuco di Locri, dell’integrazione delle Commissioni e Sottocommissioni Elettorali Circondariali e del riconoscimento di alcuni debiti fuori bilancio.
L’Ente, infine, si è dotato di un nuovo regolamento relativo alla Sezione dell’Albo delle Cooperative sociali. Sul punto ha relazionato il consigliere delegato alle politiche sociali Domenico Mantegna, parlando di «intervento necessario per snellire l’atto di iscrizione, permanenza o cancellazione delle cooperative dal relativo elenco.»
«Il nuovo testo – ha spiegato Mantegna, – elimina la Commissione provinciale per la cooperazione sociale affidando al dirigente di settore e al responsabile del servizio ogni determinazione in base ai singoli requisiti. Con un regolamento di soli 12 articoli, le pratiche saranno più semplici e il meccanismo meno farraginoso». Plauso è arrivato dal consigliere Sera nell’apprezzare come «la pubblica amministrazione vada incontro alle necessità del mondo della cooperazione.» 

Carmelo Versace a Messina per il seminario sullo sviluppo sostenibile

Il sindaco metropolitano ff Versace è intervenuto al seminario La Partecipazione come condizione abilitante per lo sviluppo sostenibile presso il Salone degli specchi di Palazzo dei Leoni, sede della Città Metropolitana di Messina.
«Siamo veramente grati al Ministero e alla Città Metropolitana di Messina – ha detto Versace, affiancato dal sindaco e dal segretario generale metropolitano di Messina, Federico Basile e Rossana Carrubba, – di aver voluto proporre e condividere questo importante momento del seminario laboratoriale sui nostri accordi per l’Attuazione della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile all’Agenda Metropolitana, cogliendo il valore dei percorsi di partecipazione che, nel caso del progetto portato avanti dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria e dal laboratorio Universitario che ci ha assistito, possiamo dire sia stato l’acceleratore di un percorso di vero successo.»
«Noi – ha aggiunto, – fin dall’inizio abbiamo creduto che l’obiettivo 4 dell’Agenda 2030, sull’Educazione di Qualità fosse quello da percorre condividendo con le scuole, le associazioni, l’Università, gli enti e i professionisti l’ambizione del nostro territorio di puntare sulla formazione e su percorsi di competenza per formare le generazioni future alla qualità della vita dei nostri territori attraverso uno sviluppo sostenibile da praticare, a livello locale, in maniera diretta con le comunità.»
«Nella Città Metropolitana di Reggio Calabria – ha proseguito l’inquilino di Palazzo Alvaro – abbiamo inoltre la necessità di trattenere le nuove generazioni per un lavoro giusto ed equo e, per questo, è molto importante aver formato cinque figure di giovani esperti ai lavori sostenibili che, nelle loro attività, si sono affiancati nel percorso dell’Ente, seguendo le azioni proposte nel progetto dall’Università e il percorso promosso dal Ministero, con il Tavolo Nazionale, a cui abbiamo partecipato delegando la professoressa Consuelo Nava e il suo team.»
E ancora: «Abbiamo fortemente creduto nelle capacità della nostra Università di guidarci in questa esperienza. Quindi, al Team di AbitaLab del Dipartimento di Architettura e del Territorio dell’Università Mediterranea, ai dirigenti metropolitani che si sono susseguiti, Francesco Macheda, Maria Teresa Scolaro con Marilena Quattrone, vanno i ringraziamenti per il lavoro avviato con il Settore 5 e che io stesso ho voluto potesse continuare nell’attuazione dell’Agenda Sostenibile Metropolitana, accogliendo la proposta di accompagnare il percorso che abbiamo in corso di costruzione del Piano Strategico Metropolitano, quindi al settore 10 della Pianificazione strategica.»
«Così – ha spiegato, ancora, il sindaco ff, – proseguiremo con due approcci nati dal nostro accordo con il Ministero: il primo, nella richiesta di territorializzazione della strategia nazionale e, il secondo, condividendo con le comunità metropolitane un futuro costruito su progetti di investimento territoriale da realizzare anche grazie alle opportunità del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Per tutto questo lavoro e per la passione, la competenza e la capacità di essere lungimiranti e concreti nell’approccio al progetto pilota, non possiamo che essere grati a chi ha reso possibile tutto questo e salutare, anche oggi, gli studenti, i professionisti e i rappresentanti dell’Ente e delle associazioni, presenti qui e collegati da remoto.»
«RC metro citizens in transition per le comunità in transizione della città metropolitana di Reggio Calabria – ha concluso Versace, – è stato per il nostro Ente, oltre che un progetto e un accordo vincente con il Ministero, uno sguardo di fiducia e coraggio da parte dei nostri giovani verso il futuro che vorremmo davvero sostenibile e di grandi opportunità per il nostro Sud. Attendiamo di presentare il documento preliminare del Piano Strategico Metropolitano diventato sostenibile grazie al contributo di questo nostro accordo e, in quell’occasione, contiamo di ricambiare l’invito alla Città Metropolitana di Messina e ai rappresentanti del Ministero.»

Il Professional day presentato a Locri e Cinquefrondi

È stato presentato a Locri e Cinquefrondi il Professional day, l’evento in programma l’1 e 2 dicembre prossimi a Reggio Calabria e organizzato da Città Metropolitana, Camera di Commercio: Azienda speciale Informa, Job placement dell’Università Mediterranea e cooperativa Cisme.
«Sarà un momento molto importante per quanti sono alla ricerca di un lavoro», ha spiegato il consigliere metropolitano delegato, Rudi Lizzi, rinnovando l’appuntamento all’Università Mediterranea per i primi giorni di dicembre.
«L’aver esteso il coinvolgimento a due importanti centri della Locride e della Piana – ha affermato il consigliere metropolitano – rappresenta la volontà di ampliare il ventaglio di possibilità ed opportunità per i nostri giovani o per chi, ancora, è in cerca d’occupazione. Al Professional day, infatti, saranno presenti istituzioni, aziende e società di reclutamento a cui poter presentare il proprio curriculum o partecipare a colloqui individuali di selezione. L’attesa e l’interesse per questo grande evento – ha concluso Lizzi – sono testimoniate anche dalla grande partecipazione che hanno riscosso i due incontri di Locri e Cinquefrondi, per i quali mi sento di ringraziare le amministrazioni comunali nelle persone dell’assessore Domenica Bumbaca e del sindaco Michele Conia.»


Gedac

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button