ADVST
CronacaCrotone

Le attività di controllo della Polizia nell’ultima settimana

Nel corso di questa settimana, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio e del Piano di Azione Nazionale e Transnazionale-Focus ‘ndrangheta sono stati conseguiti i seguenti risultati:

  • 2 persone arrestate o in stato di fermo di Polizia Giudiziaria;
  • 6 persone deferite all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà;
  • 4 persone segnalate all’Autorità Amministrativa, in quanto assuntore di sostanze stupefacenti;
  • identificate 1.077 persone;
  • controllati 494 veicoli (anche con Sistema Mercurio);
  • effettuati numerosi posti di controllo;
  • elevate 16 sanzioni per violazioni al Codice della Strada;
  • elevate 11 contestazioni amministrative in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 (ex Decreto Legge nº 19 del 25/03/2020);
  • effettuate 39 perquisizioni;
  • 3 persone accompagnate in Ufficio per identificazione;
  • effettuati 3 controlli amministrativi, elevate 3 sanzioni amministrative e, contestualmente, effettuati 5 sequestri amministrativi e/o penali.

Nella giornata del 18 Aprile, personale della Squadra Volante ha deferito all’AG, ai sensi dell’art. 187 comma 8 con contestuale segnalazione al Prefetto ai sensi dell’art. 75 Decreto del Presidente della Repubblica 309/90, F.G., di Cirò Marina, classe 1979. Nello specifico, transitando a bordo della propria auto in una via del Centro cittadino non si fermava all’alt intimato dagli operatori e, aumentando di velocità, lasciava cadere dal finestrino un involucro di cellophane di colore bianco, prontamente recuperato, e contenente 0,84 gr. di cocaina.
Nel corso del controllo venivano altresì elevate all’uomo sanzioni al Codice Della Strada, art. 192 commi 1 e 6 e sanzione Covid-19 ai sensi dell’art. 4 comma 1 D.L. 19/2020.
Successivamente, medesimo personale ha rinvenuto e sequestrato a carico di ignoti due involucri contenenti rispettivamente 0,49 e 0,48 gr. di sostanza stupefacente del tipo marijuana e altro involucro contenente 0,25 gr. di sostanza stupefacente del tipo hashish.

Nella giornata del 19 Aprile 2021, in una via del Centro cittadino, personale della Squadra Volante rinveniva e sequestrava a carico di ignoti 2,43 gr. di marijuana.
Nella stessa giornata, personale della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale e dell’Immigrazione-Squadra Amministrativa, a seguito di accertamento scaturito dal controllo amministrativo ex articolo 13 Legge 689/81 effettuato nei confronti di un’attività di somministrazione di alimenti e bevande, il cui titolare veniva identificato per M. G, nato nel 1993 a Crotone, elevava sanzione amministrativa ex art. 20 CDS (per 173,00 Euro) in quanto si appurava che l’attività occupava abusivamente il suolo pubblico antistante la stessa anche se priva di relativa autorizzazione comunale.

Nella giornata del 20 Aprile 2021, personale della Squadra Volante ha proceduto al sequestro a carico di ignoti di 1 coltello da cucina della lunghezza complessiva di 35 cm di, cui 20 cm di sola lama; l bilancia di colore bianco perfettamente funzionante; 1 bilancino di precisione di colore nero perfettamente funzionante con all’interno una carta Payback; 3 bilancini di precisione di colore nero perfettamente funzionanti; vari sacchetti di sostanza stupefacente del tipo marijuana del peso complessivo di 1.029,65 gr.
Il medesimo giorno, personale della Divisione P.A.S.I.-Squadra Amministrativa, unitamente a personale del Reparto Prevenzione Crimine di Cosenza ha effettuato controlli amministrativi nei confronti di alcune attività commerciali, all’esito dei quali ha conseguito i seguenti risultati:

  • presso un’attività di pasticceria a Crucoli, il cui titolare, appositamente fatto giungere sul posto, è C.G., di Cirò Marina, del 1980, residente a Crucoli, all’atto del controllo veniva identificato un dipendente non assunto e seguirà apposita segnalazione al competente Ispettorato Territoriale del Lavoro di Crotone. Al termine del controllo, C.G. veniva sanzionato ex art. 64 c. 1 del Decreto Legislativo 59/2010 e art. 10 c. 1 L. 287/91 (per 5.000,00 Euro) per aver avviato l’attività di somministrazione di alimenti e bevande in assenza della specifica autorizzazione rilasciata dal comune di Crucoli;
  • presso un circolo ricreativo a Crucoli, al termine del controllo la presidente pro-tempore C.I., rumena del 1976, residente a Crucoli, veniva sanzionata ex art. 4 c. 1 del D.L. 19/2020, modificato e convertito dalla L. 35/2020, in relazione all’art. 16 c. 1 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2 marzo 2021 (per 400,00 Euro), poiché ometteva di sospendere l’attività ricreativa in argomento nonostante il divieto imposto dalle vigenti normative atte al contenimento del rischio epidemiologico derivante dal virus Covid-19. Veniva impartita la chiusura provvisoria dell’attività per giorni 5.

Nella giornata del 22 Aprile personale della Squadra Volante, a seguito di intervento per persona molesta, ha accompagnato in ufficio e successivamente deferito in stato di libertà per i reati di porto abusivo di armi e oggetti atti a offendere, rifiuto di declinare le proprie generalità sull’identità personale D.M., nato nel 2000 in Gambia.
Al soggetto veniva sequestrata una lama di taglierino della lunghezza complessiva di cm 10.
Medesimo personale, a seguito di intervento per lite in famiglia, ha deferito in stato di libertà B.A., classe 1993, sorvegliato speciale, per i reati di minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali.
L’uomo cagionava alla madre, F.S., classe 1968, una frattura alla gamba destra giudicata guaribile in giorni 30.
Nella serata del medesimo 22 Aprile, personale della Squadra Volante ha segnalato al Prefetto, in quanto assuntore di sostanze stupefacenti, B.L., crotonese classe 1978, poiché trovato in possesso di un involucro in cellophane contenente 0,92 gr. di sostanza stupefacente del tipo cocaina, opportunamente sequestrata.
Corso serata, gli stessi operatori hanno deferito, ai sensi dell’art. 186 comma 6 CDS, C.G., nato a Taurianova nel 1979, per essersi rifiutato di sottoporsi agli accertamenti per la verifica del tasso alcolico con conseguente ritiro della patente.
Personale della Squadra Mobile di Crotone, unitamente a personale della Squadra Mobile di Catanzaro, ha tratto in arresto C.F., nato a Isola di Capo Rizzuto nel 1972, indiziato per i delitti di porto e detenzione illegale di arma clandestina e ricettazione.
Nello specifico, a seguito di perquisizione locale nei pressi di un immobile adiacente all’abitazione dell’arrestato, gli operatori rinvenivano una custodia in plastica contenente una pistola marca Beretta calibro 9×21, con matricola abrasa, nonché 2 caricatori, privi di cartucce, idonei a contenere 12 cartucce, e un terzo caricatore, anch’esso privo di proiettili, idoneo a contenere 20 cartucce. Il tutto veniva sottoposto a sequestro.
Alla luce di quanto sopra, l’uomo veniva tratto in arresto e, dopo le formalità di rito, veniva associato presso la locale casa circondariale, a disposizione dell’A.G. competente.

Nella giornata del 23 Aprile personale del RPC Calabria Settentrionale ha segnalato amministrativamente al Prefetto I.C., nato a Cinquefrondi nel 1998, residente a Cutro, in quanto assuntore di sostanze stupefacenti. Nella circostanza, il predetto è stato trovato in possesso di 1,10 gr. di marijuana, opportunamente sequestrata.
Nella stessa giornata, personale della Squadra Volante, a seguito di perquisizione domiciliare ha tratto in arresto C. A., crotonese classe 1992.
L’uomo, gravato da numerosi precedenti in materia di stupefacenti, a seguito di un normale controllo su strada mostrava nervosismo e insofferenza, così gli operatori decidevano di approfondire il controllo.
All’interno della camera da letto, C.A. nascondeva un ingente quantitativo di sostanza stupefacente così suddivisa: 278,96 gr. di marijuana, 34,37 gr. di hashish, 2 bilancini di precisione e materiale di confezionamento.
Dopo le formalità di rito, l’uomo veniva tratto in arresto ai sensi dell’art. 73 del DPR 309/90.
Nel pomeriggio, medesimo personale ha deferito, ai sensi dell’art. 187 c. 7 CDS, G.V., crotonese ,classe 1982, per il rifiuto di sottoporsi all’accertamento dell’uso di sostanze stupefacenti.
Sempre nella giornata di venerdì, personale della Squadra Volante ha deferito, ai sensi dell’art. 6 c. 3 D.Lgs 286/98 per il rifiuto di esibire documenti di identità o attestanti la regolare posizione sul territorio nazionale R.G., nato in Afghanistan nel 1992 e N. M., nato in Pakistan nel 1990.
I due soggetti, a seguito di controllo di polizia, alla richiesta degli operatori non esibivano, senza giustificato motivo, documenti attestanti la loro posizione sul territorio italiano, benché se ne accertasse la regolarità da successivi accertamenti.
Nella serata dello stesso 23 Aprile, medesimo personale ha segnalato al Prefetto, in quanto assuntore di sostanze stupefacenti, B.C., nato ad Aversa nel 1992. L’uomo veniva trovato in possesso di 1,10 gr. di sostanza stupefacente del tipo eroina, opportunamente sequestrata.

Foto: questure.poliziadistato.it

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button