Costume e SocietàEventiLetteratura

Al Salone del libro di Torino la presentazione del romanzo di Bruno Larosa

Bruno Larosa, nato a Locri nel 1959, napoletano di adozione, esercita la professione di avvocato penalista. A partire dal 2001 ha ricoperto incarichi universitari in diritto e procedura penale nelle università romane La Sapienza e Tor Vergata. Dal 2004 è direttore responsabile del periodico AntilogiE. Nel 2012, insieme ad altri autori, pubblica il manuale Elementi di diritto per le professioni sanitarie (Esculapio Editrice).
Da alcuni anni, all’avvocatura ha affiancato la scrittura pubblicando i suoi primi romanzi ambientati nel mondo della giustizia: Magistrati! (CentoAutori di Napoli, 2013), e Doppio Binario (Alessandro Polidoro Editore, 2017).
Sabato 16 ottobre, alle ore 10:30, presso lo Spazio Foyer del Centro Congressi del Salone del libro di Torino, sarà presentato il suo nuovo romanzo, Fortunato, edito da Ronzani, del quale l’autore discuterà con Giuseppe Romeo.
Il romanzo è incentrato sulla figura di Fortunato Ardore, 65 anni, abitante di Tre Arie, una piccola frazione del comune di Antonimina. Fortunato è un uomo onesto, dedito al lavoro e alla famiglia. La sua è una vita fatta di sacrifici, cose semplici e poche pretese. Ma una notte, la tranquillità costruita da Fortunato con tanta fatica viene bruscamente interrotta: il commissario di polizia Giovanni Valenti e la sua squadra irrompono in casa sua per arrestarlo; secondo il Giudice e i magistrati della Procura distrettuale antimafia di Reggio Calabria, Fortunato è un capo della ‘ndrangheta.
Coinvolgente sin dalle prime pagine come solo un giallo perfetto può esserlo, Fortunato di Bruno Larosa seguirà le vicende giudiziarie di quest’uomo ingenuo e onesto, che si ritrova incarcerato per un tremendo, quanto frettoloso errore investigativo. Fortunato, la cui vicenda ricalca purtroppo tanti casi reali che la cronaca ha restituito al nostro territorio, chiederà l’aiuto professionale di Guido Castiglione, suo cugino e avvocato di spicco del Foro di Napoli, allontanatosi dalle aule dei tribunali in seguito all’esito infausto di una causa da lui patrocinata.
A partire da quel momento, Castiglione diverrà il vero protagonista della storia, prototipo dell’investigatore dotato di un’incredibile capacità logico deduttiva che, pur non esitando a descrivere la Magistratura come una casta, dimostrerà nel corso della vicenda tutto l’amore per il Diritto che lo accumuna all’autore.
Ma riuscirà, l’Avvocato a districarsi nei cavilli di un sistema nel quale ha perso fiducia e a far scagionare Fortunato?

La copertina del libro

Foto di copertina di Giovanna Izzo

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button