ADVST
AttualitàReggio Calabria

Rocco Femia, ex sindaco di Marina di Gioiosa, assolto dopo 10 anni di processi

Pochi minuti fa la Corte di Appello di Reggio Calabria ha mandato assolto l’ex sindaco di Marina di Gioiosa Ionica, Rocco Femia, dalle accuse a suo carico.
A dieci anni dall’Operazione Circolo Formato, che nel maggio del 2011 aveva azzerato la Giunta Comunale di Marina di Gioiosa con l’arresto dell’allora sindaco e di tre assessori, i giudici di Reggio Calabria hanno ritenuto che l’ex primo cittadino non fa parte di alcuna associazione mafiosa, né direttamente né esternamente.
Rocco Femia è difeso dagli avvocati Eugenio Minniti e Marco Tullio Martino che, in sede di appello, hanno ottenuto l’assoluzione dell’ex sindaco che, in primo grado, era stato condannato dal Tribunale di Locri alla pena complessiva di 10 anni di reclusione.
Con l’operazione Circolo Formato si è colpita l’Amministrazione Comunale eletta nella tornata del 2008. Allora Femia aveva lanciato l’idea di un progetto politico-amministrativo che puntava alla realizzazione della Grande Gioiosa, progetto che ha subito un duro colpo con l’azione investigativa che aveva contestato l’ingerenza della consorteria Mazzaferro sulle elezioni amministrative. Un’ipotesi contro la quale si sono scagliati nei processi i legali del professore, che hanno depositato una copiosa documentazione a discarico per dimostrare che non c’è stato alcun legame tra il loro assistito e soggetti legati direttamente o indirettamente a consorterie della ’ndrangheta.

Foto: telemia.it

Oὐδείς

Oὐδείς (pronuncia üdéis) è il sostantivo con il quale Ulisse si presenta a Polifemo nell’Odissea di Omero, e significa “nessuno”. Grazie a questo semplice stratagemma, quando il re di Itaca acceca Polifemo per fuggire dalla sua grotta, il ciclope chiama in soccorso i suoi fratelli urlando che «Nessuno lo ha accecato!», non rendendosi tuttavia conto di aver appena agevolato la fuga dei suoi aggressori. Tornata alla ribalta grazie a uno splendido graphic novel di Carmine di Giandomenico, la denominazione Oὐδείς è stata “rubata” dal più misterioso dei nostri collaboratori, che si impegnerà a esporre a voi lettori punti di vista inediti o approfondimenti che nessuno, per l’appunto, ha fino a oggi avuto il coraggio di affrontare.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button