ADVST
Costume e Società

Scienza: genere femminile

Di Sara Mittica e Maria Filippone – 4ªA-LS, Licei Mazzini di Locri

Il 17 Marzo alcune classi dei Licei Mazzini di Locri hanno partecipato a un incontro virtuale organizzato in seguito alla Giornata mondiale per le donne e le ragazze nella scienza, celebrata invece l’11 Febbraio. Lo scopo della giornata è stato quello di incoraggiare la partecipazione di donne e ragazze di tutte le età nelle discipline scientifiche. L’incontro, al quale ha partecipato anche un piccolo gruppo di ragazzi del Laboratorio di scrittura creativa, è stato organizzato dalla Professoressa Daniela Callea, con il contributo della collega Grazia Sofo.
A introdurre l’argomento è stato il Dirigente Scolastico, Francesco Sacco, che ha ringraziato i partecipanti, mettendo da subito in risalto il valido lavoro svolto dalle donne che lo circondano all’interno dell’Istituto. Subito dopo gli alunni di 1ªA-SU hanno presentato un Powerpoint da loro realizzato per ricordare le donne che si sono distinte in campo scientifico e che hanno lasciato un segno nella storia. All’incontro hanno preso parte anche la Lucia Abiuso, referente regionale del piano nazionale scuola digitale, e Maria Concetta Tringali, Dottoressa in Astronomia e Astrofisica. Quest’ultima, grazie anche alla sua esperienza, ha voluto trasmettere un messaggio importante: che lo studio e l’intelligenza rendono liberi e che bisogna fare ciò che piace al di là delle etichette. È vero, infatti, che il settore scientifico può attrarre maggiormente gli uomini, ma non perché le donne non abbiano capacità sufficienti per affrontare tale percorso. Anche Lucia Abiuso ha sottolineato che «la perseveranza è donna; non bisogna mai dismettere i propri interessi, sogni e desideri perché il nostro successo è il contributo che diamo all’umanità». Diverse domande sono state poi rivolte alle due esperte da parte dei ragazzi. Tra queste, particolarmente interessanti sono state le risposte che Tringali ha dato a due quesiti: «C’è solidarietà fra le colleghe donne?» «Assolutamente sì, anche la mia capa è donna» e «Qual è stato il momento in cui ha capito che voleva fare questo mestiere?» «Da quando avevo 4 anni, ero piccola e guardavo il cielo con mio padre ho sempre voluto diventare un’astrofisica per avere gli strumenti per conoscere e capire cosa c’è sopra di me, per divertirmi facendo scienza». L’incontro si è concluso con la visione di un breve video sulla giornata internazionale delle donne della scienza, e con i saluti e i ringraziamenti finali della Vicepreside Girolama Polifroni e delle docenti coordinatrici dell’evento.
Noi, da studentesse del liceo linguistico, abbiamo apprezzato molto l’iniziativa, sebbene la scienza non rientri nelle nostre corde, perché ci ha fatto comprendere ancor di più il ruolo della donna nella nostra società, assolutamente non inferiore a quello dell’uomo. Crediamo che, a volte, sia la società stessa a creare certi pregiudizi ma, come ribadito durante l’incontro, sono la curiosità e la tenacia a fare la differenza. È importante appassionarsi a una particolare disciplina, ma è anche vero che bisogna allargare la conoscenza in ogni ambito. Tutti abbiamo le stesse capacità e possiamo raggiungere qualsiasi obiettivo; se si ha un sogno da inseguire va inseguito, non bisogna lasciarsi influenzare da nessuno ma portare avanti le proprie idee. Pensiamo che ognuno di noi debba essere valutato per ciò che vale, indipendentemente dal genere maschile o femminile.

Le donne che hanno cambiato il mondo, non hanno mai avuto bisogno di mostrare nulla, se non la loro intelligenza.
(Rita Levi Montalcini)

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button