Politica

Un locrese tra i Grandi Elettori che sceglieranno il Presidente della Repubblica

Sono iniziate oggi le votazioni per l’elezione del prossimo presidente della Repubblica. Ricordiamo che l’articolo 84 della Costituzione prevede che possa essere nominato Presidente ogni cittadino italiano che abbia compiuto 50 anni e goda dei diritti politici e civili. Questi viene scelto dai cosiddetti Grandi elettori, una platea che si compone di tutti i deputati e i senatori, dei senatori a vita e dei 58 delegati regionali (tre per regione, tranne nel caso della Valle D’Aosta, che ne ha uno solo), chiamati a partecipare a una votazione a scrutinio segreto. Per eleggere il Presidente nelle prime tre votazioni serve il quorum qualificato dei due terzi del Parlamento in seduta comune: cioè 673 elettori su 1009, mentre dal quarto scrutinio è prevista la soglia della maggioranza assoluta: 505 elettori su 1009.
La novità di quest’anno, per il nostro territorio, sarà la presenza di un locrese tra i votanti: parliamo di Felice Maurizio D’Ettore, che avrà il privilegio di partecipare alla votazione a 67 anni di distanza dall’ultima partecipazione di un politico locrese a questo importante evento. Ci riferiamo al senatore Filippo Murdaca, che votò in occasione delle elezioni che avrebbero portato alla nomina di Enrico De Nicola nel 1946, Luigi Einaudi nel 1948 e Giovanni Gronchi nel 1955.

Foto: repubblica.it

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button