ADVST
AttualitàCittà Metropolitana

Metrocity: il ponte Drosi, Giuseppe Zimbalatti, la Traversata dello Stretto, i Tesori del gusto e la Norma


Edil Merici

Proseguono le attività della Città Metropolitana di Reggio Calabria, la cui giunta, guidata dal sindaco facente funzioni Carmelo Versace, ha inaugurato il ponte Drosi di Rizziconi, espresso solidarietà al rettore dell’Università Mediterranea per l’attentato incendiario subito, fatto i complimenti ai vincitori della Traversata dello Stretto e commentato i successi della manifestazione I Tesori del gusto e della Norma.

Rizziconi: «Il ponte Drosi è finalmente realtà»

«È una bella giornata quella di oggi, qui a Rizziconi, che segna un nuovo risultato frutto della buona amministrazione che questo Ente sta conducendo con grande determinazione e impegno su tutti i fronti strategici dello sviluppo». È quanto affermato dal Sindaco ff Versace a margine della riapertura del nuovo ponte di Contrada Drosi nel Comune di Rizziconi. L’infrastruttura, crollata nel 2010, è rimasta pressoché ferma per quasi dieci anni, fino al 2018, quando l’amministrazione metropolitana guidata dal Sindaco Giuseppe Falcomatà, ha ripreso in mano il cantiere riavviando i lavori che oggi consentono di restituire alla comunità un’opera molto attesa e di fondamentale importanza per il comprensorio.
«Un plauso, in tal senso, a quanti hanno contribuito al raggiungimento di questo obiettivo – ha poi aggiunto Versace – in particolare agli uffici tecnici con in testa i dirigenti Pietro Foti prima e Lorenzo Benestare successivamente. Il ponte di Drosi, di fatto, libera dall’isolamento oltre duemila abitanti della zona consentendo alla comunità di Rizziconi di acquisire un’infrastruttura di importanza strategica per le comunicazioni dei cittadini e per le tante attività commerciali che insistono nell’area. Anche questo cantiere rientrava tra gli obiettivi fissati nell’agenda di lavoro di questa amministrazione metropolitana ed è stato importante portarlo a compimento nei tempi prefissati dopo quasi dieci anni di silenzio e inerzia da parte delle classi dirigenti che si sono succedute in passato. Oggi il ponte è stato completamente rifatto e si presenta come un’opera più grande, più sicura e certamente più adeguata a quelle che sono le esigenze del territorio e del sistema di viabilità della zona. Su questo delicato e strategico settore – ha evidenziato il rappresentante di Palazzo Alvaro – la Metrocity sta compiendo un piccolo miracolo, riuscendo ad intervenire su tante opere viarie e infrastrutturali, a fronte delle esigue risorse di cui l’Ente dispone e che negli anni sono state letteralmente ridotte all’osso. E da qui a breve – ha poi concluso Versace – avvieremo anche i lavori, anch’essi piuttosto datati, della Strada Provinciale 33, una strada importante che ha bisogno di interventi straordinari.»

Incendio all’auto del Rettore Zimbalatti, la vicinanza della Città Metropolitana

“Massima solidarietà al rettore dell’Università Mediterranea Giuseppe Zimbalatti, e piena fiducia nell’operato della magistratura e delle forze dell’ordine perché individuino, al più presto, gli autori di un gesto vile e vigliacco”. È quanto afferma, in una nota stampa, il sindaco metropolitano ff Versace nel commentare l’atto intimidatorio perpetrato ai danni del neo Rettore dell’ateneo reggino.
Solidarietà in una nota è stata espressa anche dal Consigliere metropolitano delegato Giuseppe Giordano che proprio pochi giorni fa aveva preso parte alla cerimonia per il 40ennale dell’Università, alla presenza del neo eletto Rettore Giuseppe Zimbalatti.
“Il nostro – affermano i rappresentanti di Palazzo Alvaro – si conferma un territorio delicato e complesso, dove dinamiche perverse sono alimentate da balordi che pensano di poter intimidire persone laboriose e rette. A pochi giorni di distanza dall’incendio dell’autovettura di un giornalista, infatti, oggi siamo costretti a dover intervenire a seguito di un nuovo rogo che ha colpito il mezzo privato del rettore Zimbalatti. Sia chiaro, lo ribadiamo ancora una volta: non c’è diritto di cittadinanza per chi compie simili atti ignobili e macchia l’onore e la reputazione di una comunità intera. Perché il danno causato non è soltanto alla singola persona, ma a una città sana e onesta che non si piega e non si piegherà mai al volere criminale.
«Al rettore Zimbalatti e alla sua famiglia – ha poi aggiunto il sindaco metropolitano ff Versace – va il mio più affettuoso abbraccio in questo momento particolare che offende le coscienze e l’animo delle persone oneste. Sono certo che gli inquirenti riusciranno a fare piena luce su un fatto grave e, al tempo stesso, quale sindaco metropolitano ff, rinnovo la vicinanza dell’intera Città Metropolitana, dell’intero Consiglio Metropolitano, al magnifico Rettore, invitandolo ad andare avanti, come ha sempre fatto, potendo contare sul supporto di Palazzo Alvaro e di tutta la Reggio onesta.»

Il plauso ai vincitori della Traversata dello Stretto

Il consigliere metropolitano delegato allo Sport Giovanni Latella si è congratulato con Pasquale Sanzullo e Sofie Callo, vincitore e vincitrice della Traversata dello Stretto, l’ormai classica gara di nuoto di fondo che, partendo da Capo Peloro-Torre Faro, unisce le due sponde dello Stretto.
«È davvero entusiasmante assistere a una prova che mette in risalto le incredibili doti atletiche di quanti, ogni anno, si cimentano in una competizione particolarmente complessa e divenuta appuntamento fisso per una platea internazionale di appassionati e professionisti del nuoto». Così, il consigliere Latella al termine di una gara «intensa, entusiasmante e ricca di emozioni.»
«La traversata dello Stretto – ha aggiunto – non è soltanto una manifestazione sportiva, ma un vero e proprio attrattore turistico che, ogni anno, porta nel nostro territorio moltissimi fra atleti e atlete che sfidano le correnti dello Stretto in uno degli scenari più incantevoli e suggestivi del pianeta. Merito di tanto successo va sicuramente ascritto al Centro Nuoto Villa San Giovanni e al suo presidente Mimmo Pellegrino, prodigo nel continuare quello che, giunto alla sua 58º edizione, è ormai un evento istituzionalizzato e sostenuto dalla Città Metropolitana per volontà dell’amministrazione Falcomatà, proprio per le sue peculiarità, la sua portata storica e il grande ritorno d’immagine che rende all’area metropolitana.
«Quest’anno – ha continuato il consigliere – hanno prevalso, nelle rispettive categorie, Pasquale Sanzullo del Gruppo Sportivo Carabinieri, con l’invidiabile tempo di 59’54”, e Sofie Callo del GS Fiamme Oro, prima fra le donne in 1h01’12″. Complimenti a loro, ma il plauso va esteso a tutti i nuotatori e a tutte le nuotatrici che hanno sfidato e vinto un tempo incerto, le nuvole gonfie di pioggia e un mare mosso che hanno reso più complicata e avvincente l’impresa.»

In migliaia sul Lungomare Falcomatà allo stand I Tesori del gusto della Metrocity

“Lo stand I Tesori del gusto, allestito dalla Città Metropolitana all’interno della manifestazione I Tesori del Mediterraneo, ha riscosso un notevole successo di pubblico. In migliaia, infatti, hanno avuto modo di apprezzare i prodotti messi a disposizione dalle aziende del territorio, individuate attraverso procedura di selezione pubblica”. Il sindaco metropolitano ff Versace e il consigliere delegato alla Cultura Filippo Quartuccio tracciano un bilancio al termine della quattro giorni che ha visto l’Ente protagonista di una vera e propria campagna di promozione territoriale nella splendida cornice del Lungomare Italo Falcomatà.
“È stata una grande occasione per quanti hanno inteso collaborare con la Città Metropolitana» hanno ribadito il sindaco ff e il consigliere, sottolineando «la qualità della platea dei visitatori, formata non da semplici curiosi o avventori, ma da persone realmente interessate alle eccellenze messe in vetrina.
“Abbiamo potuto riconoscere – hanno affermato Versace e Quartuccio – tanti reggini e tantissimi turisti attratti non solo dalla degustazione delle nostre prelibatezze, dei vini, degli olii, dei dolci o degli amari, ma dalle peculiarità dell’area metropolitana ben riassunte nel video Anima autentica o nella guida, distribuita in grandi copie, che il Touring Club Italiano ha dedicato ai nostri paesaggi. Un occhio di riguardo, poi, è stato riservato al programma Memoria e Mito realizzato in occasione dell’anniversario del 50º anno dal ritrovamento dei Bronzi di Riace. Insomma, simili opportunità rendono un forte ritorno d’immagine e ci permettono di far conoscere scorci suggestivi e meraviglie nascoste che solo i cittadini della Città Metropolitana di Reggio possono vantare.»
Lo spazio dei Tesori del gusto, dunque, si è distinto per «professionalità, qualità, spessore e accoglienza», grazie al lavoro portato avanti dal dirigente e dai funzionari del Settore Turismo di Palazzo Alvaro e alle eccellenze offerte dall’Associazione provinciale pasticceri artigiani reggini, agli aperitivi al bergamotto di Reggio Calabria della Bergamottata spritz, ai prodotti della tradizione reggina e della cultura magnogreca con i vigneti e gli uliveti millenari proposti dalla Olearea San Giorgio, dalla Tenuta San Giovanni e dal Barone Macrì, cosi come gli amari Rupes, Cardus e Képhas opera di Patea.
«Ciò che è risaltato – hanno concluso gli amministratori – è stata la centralità del territorio nel Mediterraneo, il suo patrimonio culturale, naturalistico e immateriale, le capacità di innovazione nel rispetto delle nostre radici. La Città Metropolitana che soddisfa i cinque sensi di chiunque abbia voglia di visitarla.»

La Norma di Vincenzo Bellini strega l’Arena dello Stretto

Uno straordinario successo di pubblico ha accolto all’Arena dello Stretto la messa in scena della Norma di Vincenzo Bellini. L’evento, promosso e finanziato dalla Città Metropolitana, rientra nel più ampio cartellone di eventi dal titolo Memoria e Mito organizzato da Palazzo Alvaro per la celebrazione del cinquantenario dal ritrovamento dei Bronzi di Riace.
Colpo d’occhio da cartolina, Arena gremita in ogni ordine e grado, la statua della Dea Athena e le onde dello Stretto hanno fatto da quinta naturale a un evento di straordinaria qualità e ricchezza culturale. L’Orchestra del Teatro Francesco Cilea, diretta dal Maestro Alessandro Tirotta, nonché il coro Francesco Cilea, diretto dal Maestro Bruno Tirotta, hanno creato una magica alchimia che ha letteralmente stregato il vasto pubblico dell’Arena, amalgamando i propri linguaggi nella rappresentazione di una Norma che ha lasciato il segno, tracciando un solco profondo a livello sociale e culturale, in particolare dopo i fatti accaduti pochi giorni fa proprio sul Lungomare: la Reggio che ama la cultura e la bellezza è inequivocabilmente più forte di chi, piuttosto, vuole degradarla.
Soddisfazione ed entusiasmo nelle parole del Delegato metropolitano alla Cultura Quartuccio, che ricorda come l’evento della Norma faccia parte di un cartellone «studiato e prodotto dalla Città Metropolitana non solo per offrire spettacoli, mostre, letture e iniziative culturali di qualità, ma anche e soprattutto per far sentire la comunità reggina e tutti i Comuni del territorio metropolitano partecipi e protagonisti di questa celebrazione del 50º dei Bronzi di Riace. La scommessa – ha affermato Quartuccio – da sempre è stata questa. Con questa iniziativa sigliamo un altro patto con la Città. E credo che da settembre si debba subito iniziare a ragionare sulla programmazione della concertistica, della lirica e di eventi culturali consistenti per i territori, non solo durante il periodo estivo ma per tutto l’arco dell’anno.»
A margine dell’esibizione il sindaco ff Versace ha ribadito e sottolineato la rilevanza dell’evento che si colloca, senza dubbio, tra quelli di livello nazionale e specifica che è «solo una delle iniziative previste dal ricco cartellone programmato per tutto il territorio metropolitano che ha il merito di valorizzare molti tra i nostri professionisti del settore culturale. Siamo ben lieti – ha aggiunto Versace – di poter offrire ai cittadini una così prestigiosa manifestazione, capace di unire la qualità della grande lirica a un luogo tradizionalmente frequentato da migliaia di ragazzi e famiglie come l’Arena dello Stretto. Un concerto di straordinaria qualità – ha concluso il sindaco ff – un momento di alta cultura in riva allo Stretto, in cui istituzioni, artisti e cittadini hanno scritto assieme una bella pagina per la città intera, riscoprendosi comunità nel valore comune della cultura.»


Gedac

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button