ADVST
Costume e Società

Contraffazione e ricettazione: assolto un 40enne di Gioiosa Ionica

Edil Merici

Il Tribunale di Locri ha mandato assolto con formula piena un 40enne di Gioiosa Ionica dalla pesante accusa di contraffazione e ricettazione. Il giudice di Locri ha accolto le argomentazioni dell’avvocato Fabio Mesiti, difensore di D.B., e ha ritenuto che non c’è stata alcuna contraffazione e ricettazione con riferimento all’accusa di detenzione per la vendita di una serie di prodotti industriali con dei marchi asseritamente contraffatti, nello specifico delle felpe e diverse magliette.
Il processo si è svolto con il rito ordinario a seguito dell’opposizione al decreto di condanna da parte della difesa con il Giudice delle Indagini Preliminari di Locri che ha disposto il decreto di citazione a giudizio davanti al Tribunale in composizione monocratica. Nel corso della discussione l’avvocato Mesiti ha evidenziato che non sono emersi i dovuti riscontri e, quindi, il proprio assistito andava assolto.
Il magistrato di Locri ha recepito l’assunto difensivo e ha assolto l’imputato con la formula “perché il fatto non sussiste”, ordinando la restituzione dei capi di abbigliamento contenuti nel verbale di sequestro.

GRF

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Close
Back to top button