ADVST
AttualitàRegione

Alluvioni nel Crotonese: «Chiesti 41 milioni per rischio idraulico»

Riceviamo e pubblichiamo.

«La Regione ha aggiornato il Piano Versace, quantificando il rischio idraulico, per tutta la provincia di Crotone, in 41 milioni di Euro. Gli elaborati sono stati inviati alla Protezione Civile Nazionale, che dovrà dare alle nostre richieste il giusto riconoscimento.»
Lo ha affermato l’Assessore Regionale all’Ambiente, Sergio De Caprio, nel corso di una conferenza stampa nel Comune di Melissa, in provincia di Crotone.
«Per il futuro – ha aggiunto, – siamo impegnati a portare la funzione amministrativa dal Governo centrale ai sindaci. Questo lo abbiamo sancito anche con la Legge Regionale 25 del 2020, secondo cui tutti i Comuni dovranno diventare comunità energetiche rinnovabili.»

L’omaggio alle vittime

In mattinata, De Caprio ha reso omaggio a Francesco Nigro, Giovanni Zito e Angela Molinaro, i contadini di Fragalà di Melissa che persero la vita nell’ottobre del 1949, durante la lotta per l’occupazione delle terre incolte.
«Oggi – ha detto l’assessore, – avevo il dovere morale di venire a onorare queste persone e le loro famiglie. Pensare ai soprusi, alle violenze e agli sfruttamenti che hanno dovuto subire mi ha dato la forza per andare avanti nella vita e nella professione di Carabiniere.
«Sono qui – ha concluso De Caprio, – per onorare queste persone. Da questa umanità traiamo la forza per contrapporre la fratellanza all’odio, l’uguaglianza allo sfruttamento. È un giorno che porterò sempre nel cuore.»

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button