ADVST
CronacaVibo Valentia

Guardia di Finanza sequestra 2 kg di marijuana e arresta una persona

I militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Vibo Valentia, all’esito di una mirata attività di intelligence finalizzata al contrasto del fenomeno dell’illecita vendita di sostanze stupefacenti, unitamente a unità cinofile del Gruppo di Lamezia Terme, hanno effettuato, nel Comune di Ionadi, una perquisizione domiciliare presso l’abitazione di un giovane residente nella zona.
Grazie al fiuto di Ulisse, un pastore tedesco di tre anni, è stato possibile rinvenire, abilmente occultato nel tetto dell’abitazione, un sacco nero contenente circa 2 kg di marijuana, sottoposti a sequestro dalle fiamme gialle.
Il giovane, dopo le formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari, su disposizione della locale Autorità Giudiziaria, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
La partita di droga sequestrata avrebbe fruttato sul mercato circa 20.000 Euro. Nell’abitazione sono stati inoltre rinvenuti 1.300 Euro in contanti, sottoposti a sequestro, in quanto ritenuti proventi illeciti dello spaccio, un bilancino utilizzato per pesare la droga e due cellulari, presumibilmente utilizzati per gestire l’attività illecita.
L’operazione testimonia l’impegno che il Corpo profonde giornalmente, in sinergia con la locale Autorità Giudiziaria, nella lotta al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti notoriamente gestiti dalla criminalità organizzata.

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button