ADVST
CronacaReggio Calabria

Platì: incendiato nella notte il portone del Municipio

Un grave atto intimidatorio si è verificato nella notte: è stato incendiato il portone del Municipio di Platì. Il Comune del reggino è stato dichiarato zona rossa negli scorsi giorni a causa dell’ordinanza del Presidente Roberto Occhiuto. Una decisione presa in considerazione della bassa percentuale di cittadini vaccinati contro il Covid-19. «Vi assicuro che la zona rossa l’abbiamo concordata insieme, il Presidente mi ha telefonato per chiedermi cosa ne pensavo dell’istituzione della zona rossa e io gli ho risposto che se non mi avesse chiamato per propormela, sarei stato io dopo poche ore a contattarlo per chiedergliela», aveva inoltre affermato il SindacoRosario Sergi.
“Piena solidarietà e vicinanza alla comunità di Platì, al sindaco Rosario Sergi, al Presidente del Consiglio Comunale Paolo Ferrara e a tutti i componenti del Consiglio per il vile atto intimidatorio subito con l’incendio del portone della casa municipale” è quanto afferma in una nota il sindaco facente funzione della Città Metropolitana di Reggio Calabria. – “L’incendio al portone del Municipio è un atto gravissimo, che non può passare sotto silenzio. Come Città Metropolitana, insieme a tutto il consiglio ci schieriamo con forza dalla parte dei rappresentanti istituzionali del Comune di Platì e a tutti i cittadini perbene di quella comunità, purtroppo spesso vessati dalle angherie criminali della ‘ndrangheta” conclude la nota.

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button