ADVST
Costume e Società

“Un grazie convinto e imperituro a Giuseppe Mantella per ciò che fa per la nostra città”

Edil Merici

Di Luigi Scaramuzzino – Consigliere Comunale di Gerace

Rivolgo innanzitutto un caloroso benvenuto in quest’aula a Giuseppe Mantella, restauratore calabrese di fama internazionale che da oggi sarà cittadino di questa Città. Con lui, saluto anche le altre autorità presenti, che oggi sono con noi in questa giornata importante e in un momento così lieto.
Ritengo che sia un giusto riconoscimento per quanto fatto e soprattutto per quanto farà, carissimo Giuseppe, penso che in merito ci siano idee e tante cose importanti da fare per questa città. Però è doveroso brevemente capire e descrivere chi è l’uomo, l’amico e il Professionista Mantella.
Mantella è un restauratore che dona luce, colore e forma ai numerosi beni artistici del patrimonio culturale d’Italia, d’Europa e, principalmente, alla sua amata Calabria. Ha maturato un’esperienza più che trentennale nel campo del restauro e nella valorizzazione delle opere d’arte sul territorio italiano, calabrese e non solo, collaborando con il mondo accademico e con le istituzioni, coinvolgendo tantissimi giovani accomunati dalla passione del restauro, della cultura e dell’arte.
Tra le opere Restaurate da Mantella ne cito solo alcune, perché altrimenti faremmo notte: la Testa di Basilea che si trova al Museo di Reggio Calabria, il dipinto settecentesco attribuito alla scuola napoletana raffigurante la Predicazione di San Paolo e il prodigio della colonna ardente, i Dipinti e i quadri di Mattia Preti; l’ Estasi di Santa Teresa D’Avila custodita a Roma, nella chiesa di Santa Maria della Vittoria, di Gian Lorenzo Bernini, la madonna di Polsi; la Deesis della chiesa di San Zaccheria a Caulonia, l’Altare Ligneo di Santa Maria degli Angeli di Badolato. Numerosi siti archeologici, e fra poco avrà l’onore di restaurare per il prossimo Giubileo Il Baldacchino di San Pietro posizionato sopra l’altare maggiore della Basilica di San Pietro a Roma, anch’esso realizzato dal Maestro Bernini. E poi tanto altro.
Mantella, insieme a Don Angelo e Don Fabrizio, un po’ di anni fa lancia il progetto Arte e Fede. Un progetto di Valorizzazione e Restauro dei beni storici e culturali presenti in Calabria che si svolge nel periodo estivo all’interno della cittadella Vescovile di Gerace.
il progetto riesce a coinvolge tantissimi ragazzi provenienti sia dal Sud sia dal Nord del paese, ponendosi come obiettivo quello di divulgare e restaurare, con la restituzione ove possibile delle loro funzioni, i manufatti sacri di interesse storico-artistico ritenuti particolarmente bisognosi di attenzione all’interno del territorio calabrese. L’evento, richiama la partecipazione e mette in rete diverse istituzioni, oltre alle forme organizzate della società civile, fungendo da modello operativo-organizzativo per un futuro piano integrato di recupero e manutenzione dei beni culturali da attuare in Calabria.Di solito si diviene cittadini per nascita. Quando veniamo al mondo, nasciamo in un luogo ben preciso e questo luogo, attraverso la cittadinanza, stabilisce subito con noi un legame, che spesso ci condiziona per tutta la vita. La cittadinanza, infatti, è innanzitutto il nostro appartenere a una comunità. E questa appartenenza passa attraverso i tantissimi volti e le tantissime storie che la nostra esistenza incrocia, sin da quando siamo bambini.
C’è un altro modo di diventare cittadini geracesi. Un modo che non dipende dal nostro esser nati a Gerace. E neanche dal fatto che a Gerace abbiamo scelto di vivere. Ma che è frutto di una precisa richiesta degli abitanti di Gerace, che ci hanno delegato affinché tu debba essere “uno di noi”.
La Cittadinanza Onoraria che oggi ti conferiamo è frutto del tuo legame alla città, per il tuo impegno, per le tue opere, per le tue azioni a favore della collettività geracese. Non è solo un gesto di riconoscenza da parte della municipalità nei confronti di una personalità di indubbia caratura culturale nel campo del Restauro, ma è anche un gesto etico che pone l’accento su come porti avanti la salvaguardia della cultura e il patrimonio storico-artistico di Gerace e di tutto il territorio calabrese.
È di questi giorni la notizia della Proposta di candidatura di Gerace e della cultura greco-bizantina come patrimonio dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura, un’occasione più unica che rara, Gerace è una delle pochissime città antiche della Calabria che ha mantenuto il tessuto urbano originario. Impregnata di spiritualità, cultura e costumi greco-orientali, accanto ad un parallelo e rafforzante processo di bizantinizzazione civile dell’insediamento fortificato. Ora è arrivato il momento di mettere da parte i personalismi e far sì che Gerace si caratterizzi come un laboratorio di idee (in un’alterità feconda dove il sapere è fabbricatore di crescita, la memoria è nutrimento per la rifioritura e la contaminazione delle culture, è visione e progettualità) lo si deve fare insieme, lo si deve fare anche con uomini come Mantella, con tanti studiosi che amano la città, con ricercatori e appassionati della cultura. Quindi dai primi di Gennaio mettiamoci a lavorare. Mi accingo a concludere: La grandezza di Mantella quindi sta nella generosità con la quale sa trasmettere il suo sapere alle giovani generazioni, la sua umiltà e la sua disponibilità tendono a dare al Restauro una comprensione semplice ma ampia allo stesso tempo. Quindi il nostro grazie convinto e imperituro, al professore Maestro Mantella per quel che fa per la nostra città si concretizza oggi nel conferimento della cittadinanza onoraria di Gerace.
Benvenuto, Giuseppe.

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Close
Back to top button