ADVST
CronacaReggio Calabria

Sbarco di migranti nella Locride: a Bovalino scatta la macchina solidale

Trentadue migranti sono sbarcati questa mattina sulle coste di Bovalino. Donne e uomini di cui non si conosce ancora la nazionalità e che adesso dovranno essere sottoposti a visite mediche e al tampone. Secondo una prima ricostruzione l’imbarcazione su cui viaggiavano, una barca a vela di piccole dimensioni, si sarebbe arenata sulle coste della Locride intorno alle sei di questa mattina. Sul posto sono intervenuti Carabinieri, Polizia e volontari della Croce Rossa.
Su Facebook il sindaco di Bovalino, Vincenzo Maesano, ha rivolto un appello ai cittadini:

Oggi dobbiamo affrontare una nuova emergenza e serve il calore solidale dell’intera comunità.
32 migranti sono sbarcati sul nostro territorio e hanno bisogno di noi.
La macchina Comunale si è già attivata in coordinamento con la Prefettura, l’ASP, la Croce Rossa, l’ufficio politiche sociali, il gruppo volontari e la Parrocchia.
Tra poco verranno sottoposti a tampone e trasferiti in un immobile comunale per la prima accoglienza.
Ma non basta l’assistenza fisica, mancano piccole cose ma necessarie, come vestiti, cibi pronti o confezionati, coperte.

Il primo cittadino, che si trova attualmente sul posto insieme ai soccorritori, ha concluso invitando i cittadini a portare vestiti e coperte presso la Caritas di via Fratelli Bandiera e cibi pronti e caldi presso il comune fino alle ore 12 e tra le 16 e le 19.

Mariateresa Ripolo

Nata nel 1993, si laurea nel 2015 in Scienze della Comunicazione all’Unical. Prima di specializzarsi in “Informazione, editoria e giornalismo” a Roma Tre, trascorre un periodo di studi all’Università di Castilla la Mancha, in Spagna, dove ha l’opportunità di imparare la lingua e di visitare gran parte della penisola iberica. Ama i viaggi, l’arte e i libri. Con il sogno di diventare giornalista sin da bambina, è sempre più convinta che l’informazione e la cultura siano le armi più potenti per cambiare il mondo.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button