ADVST
Attualità

Luigi Sbarra sarà il prossimo Segretario Generale della CISL

Nel corso del Comitato esecutivo della CISL, svoltosi ieri in teleconferenza, la Segretaria Generale Annamaria Furlan ha dichiarato di voler lasciare la guida del sindacato e non avere intenzione di candidarsi al congresso confederale che consentirà il ricambio del gruppo dirigente.
«Nei prossimi giorni – ha affermato Furlan, – avvierò le consultazioni con tutti i segretari delle categorie, delle regioni e degli enti della CISL, dove proporrò, come noto, il nome di Luigi Sbarra, attuale Segretario Generale Aggiunto, come mio successore. La nostra intenzione è quella di organizzare già nel mese di marzo il prossimo Consiglio Generale per l’elezione del nuovo Segretario Generale e della Segreteria Confederale, nel pieno rispetto delle nome di sicurezza anti Covid.»
Luigi Sbarra, nato a Pazzano 62 anni fa, è dipendente ANAS, è sposato e ha due figli. Ha iniziato la propria esperienza sindacale a Locri, come operatore territoriale della Federazione dei Braccianti Agricoli. Nel 1984 ha perfezionato la propria formazione partecipando al corso per dirigenti del Centro Studi CISL di Taranto e dal 1988 al 1993 ha guidato la CISL comprensoriale della Locride per poi diventare Segretario Generale della Provincia di Reggio Calabria, dove è rimasto fino al 2000. Proprio in quell’anno è arrivato al vertice della CISL Calabria, ruolo che ha ricoperto fino al dicembre 2009, quando è stato invece chiamato a Roma per fare parte della Segreteria Confederale Nazionale. Nell’aprile 2016 è eletto Segretario Generale della FAI CISL Nazionale e, a fine marzo 2018, Segretario Generale Aggiunto.
L’assunzione del suo carico sancirà l’inizio di una conduzione tutta calabrese in seno ai sindacati, dato che già oggi la UIL e la CISAL sono guidati da altri due segretari originari della nostra terra (rispettivamente Pierpaolo Bombardieri, di Marina di Gioiosa Ionica, e Francesco Cavallaro, di Dinami).

Foto: googleusercontent.com

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button