ADVST
Attualità

Azione sulla campagna vaccinale: “Diamoci una mossa!”

Dal Responsabile regionale e il Comitato Provinciale di Azione Reggio Calabria

Le 11mila dosi somministrate sabato scorso ci avevano fatto ben sperare per il proseguimento della campagna vaccinale; finalmente eravamo riusciti a raggiungere e superare il target delle 10mila vaccinazioni al giorno.
Purtroppo, però, il nostro entusiasmo si è subito spento con i numeri dei giorni immediatamente successivi: poco più di 900 dosi somministrate domenica e poco più di 3.700 lunedì.
È impossibile restare indifferenti di fronte a questi dati, non possiamo più permetterci tali prestazioni!
Abbiamo 120mila dosi non utilizzate su un totale di 460mila consegnate, in percentuale è la quantità più alta tra tutte le regioni.
Il personale sanitario sta svolgendo un lavoro encomiabile ma, di contro, chi ha la responsabilità di catalizzare e organizzare la campagna vaccinale non riesce a porre rimedio a questa situazione imbarazzante.
C’è bisogno di mobilitare tutte le forze a disposizione, come l’Esercito, la Croce Rossa e la Protezione Civile e c’è bisogno di rendere più semplice possibile la prenotazione e la somministrazione della dose, anche predisponendo zone adatte al drive-through e rispettando tassativamente l’ordine di priorità delle categorie.
Le 10mila dosi al giorno non possono rappresentare un evento sporadico e isolato, devono diventare la normalità.
Diamoci una mossa!

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button