Costume e Società

Avviato a Locri il progetto “I Segreti della Magna Graecia”

Dall’Ufficio Stampa Città di Locri

Ha aperto i battenti nella giornata di martedì 19 ottobre, presso il Parco Archeologico di Locri e presso il museo del territorio di Palazzo Nieddu-Del Rio, il progetto della Rete Museale Regionale proteso a valorizzare i grandi parchi archeologici della Magna Graecia, titolato I Segreti della Magna Graecia e gli itinerari di Ulisse.
L’avvio del progetto, che si inserisce nel percorso di candidatura della Locride Capitale Italiana della Cultura 2025, ha visto protagoniste le scolaresche dell’Istituto Comprensivo di Montepaone, guidato dalla dirigente scolastica Anna Alfeo.
Soddisfazione ha espresso la responsabile del gruppo, Silvia Moraca, che grazie agli approfondimenti dello storico Orlando Sculli, ha potuto avviare i ragazzi nel misterioso e affascinsnte percorso di conoscenza dei misteri e delle meraviglie della Locride, a partire dal suo cuore: il tempio di Marasà e Palazzo Nieddu.
Ad accogliere studenti e professori (presenti Rosella Rania, Caterina Nucera, Nicoletta Mazzotta, Anna Maria Agresta) e inaugurare il progetto della Rete Museale Regionale l’assessore alla Cultura del Comune di Locri, Domenica Bumbaca, che ha ribadito le straordinarie potenzialità del parco e del museo.
Apprezzamento per il calore e l’accoglienza riservati dalla città di Locri è stata espressa anche da Sergio Basile, direttore dell’ente Rete Museale Regionale e promotore del progetto che si svilupperà a tappe per tutto il prossimo triennio e che coincide anche con l’imminente riapertura al pubblico dell’Odissea Museum presso la città di Catanzaro.

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button