Attualità

«La mancanza di strutture e servizi penalizza gli anziani di Africo»

In vista delle prossime elezioni comunali del 7 novembre, il circolo dei pensionati Associazione Nazionale Terza Età, guidato dal suo presidente Domenico Marte, lancia un segnale di vicinanza a tutta la comunità africese che si dovrà recare alle urne per cercare di eleggere un sindaco, dopo quasi due anni di commissariamento. Nel suo articolato discorso, Marte ammette che «ad Africo c’è una mancanza di strutture e servizi che penalizza gli anziani e non solo. Il nostro impegno, pertanto, tenderebbe a rendere l’esistenza più degna di essere vissuta. In questi tre anni non abbiamo potuto sviluppare le nostre potenzialità organizzative, abbiamo operato in maniera riduttiva anche per colpa della pandemia da Covid-19 e per la mancanza di una sede in cui poterci riunire». Il circolo dei pensionati, tempo fa, aveva anche proposto all’istituto comprensivo di Brancaleone-Africo “di consentire un’ora al mese per poter dialogare all’interno delle scuole elementari e medie sulla storia degli usi e costumi che riguardano la popolazione africese, ripercorrendo gli eventi dell’ultimo secolo passando anche per l’emigrazione di massa dalla montagna verso le marine a causa dell’alluvione del 18 ottobre 1951.” Il circolo dei pensionati spera in una possibile collaborazione e manifesta la propria vicinanza alla futura amministrazione, che avrà il dovere morale di prendersi cura dei cittadini cercando di realizzare nuove strutture e servizi con l’unico scopo di diffondere ancor di più il principio di legalità. Bisogna ascoltare le persone con esperienza di vita perché, oltre a rappresentare un patrimonio per la società in quanto portatori della memoria culturale di una popolazione, costituiscono sempre di più una risorsa umana attiva e possono dare un contributo significativo di energie e di esperienze del quale la società può avvalersi.

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button