ADVST
Attualità

50 assunzioni in 4 anni alle ONMO di Catanzaro Lido: la soddisfazione della UIL

Di Benedetto Cassala – Segretario Generale UIL Trasporti Catanzaro/Vibo Valentia

Le Officine Nazionali Mezzi d’Opera della Rete Ferroviaria Italiana a Catanzaro Lido, con le 28 assunzioni dell’8 marzo, prosegue spedita verso nuovi traguardi. Quello che si registra, quindi, non è un arrivo, ma un ulteriore step di crescita che deve inorgoglire e, al contempo, stimolare per proseguire verso nuovi risultati.
Il tutto ha inizio il 20 settembre 2017 quando, a seguito di una forte azione della Rappresentanza Sindacale Aziendale fu sottoscritto, con l’allora capo impianto Gianluca Cutrea, la Direzione servizi per i rotabili rappresentata da Marco Gallini e Giovanni Demico per l’Area Risorse Umane, un importante accordo sindacale che predisponesse un valido e corposo piano di attività con relativi volumi di produzione e, nel contempo, lo sviluppo dell’importante funzione di ingegneria, tra l’atro con l’utilizzo di personale interno.
Da quell’accordo i primi 22 assunti nel biennio successivo e, oggi, le ulteriori 28 assunzioni.
Know how e impegno delle maestranze hanno dimostrato che un impianto di riferimento della manutenzione dei mezzi pesanti a livello nazionale in Calabria può e deve essere protagonista sia sul piano aziendale sia territoriale e, con l’arrivo dei nuovi assunti e la responsabilità degli stessi, continuare per nuovi traguardi sia occupazionali che professionali.

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button