AttualitàRegione

Regione: le tensioni con la UIL, il primato nella lotta al Covid-19 e i gli eventi sportivi


Edil Merici

Procede l’attività della Regione Calabria, la cui la giunta, guidata dal presidente Roberto Occhiuto, è stata impegnata in azioni di ambito sociale e promozionale, a cui si aggiunge una querelle scoppiata con i sindacati in merito alla gestione del personale. Ecco i dettagli di quanto avvenuto nelle ultime ore.

Filippo Pietropaolo replica alla UIL in merito alla gestione del personale

«Leggiamo un attacco diretto alla gestione del personale regionale definito come una bocciatura da parte di Romualdo Lentini, non è chiaro se l’intervento debba considerarsi a titolo del tutto personale oppure frutto di una critica della Rappresentanza Sindacale Unitaria della sezione regionale dell’Unione Italiana del Lavoro, che sostiene che l’azione della Giunta Regionale abbia condotto alla “penalizzazione dei dipendenti categoria B1”, che sarebbero impossibilitati ad accedere alle categorie “C e D”. Contrariamente a quanto affermato da Lentini, l’impegno che la Giunta Regionale, il Presidente Occhiuto e il sottoscritto, come assessore al Personale e all’Organizzazione, ha assunto, è quello di rigenerare la macchina amministrativa regionale: non si tratta di un mero slogan, ma di una volontà politica che si è concretizzata nella nostra azione amministrativa. Ne è dimostrazione il Piano sul fabbisogno del personale per il triennio 2022-2024 varato il 22 aprile. Nel piano, che prevede uno stanziamento pari a 14 milioni di euro, sono compresi i 10 milioni relativi all’emendamento Cannizzaro inserito nel decreto milleproroghe, e 4 milioni frutto della capacità assunzionale della Regione.»
È quanto afferma l’assessore al Personale e all’Organizzazione della Regione Calabria, Filippo Pietropaolo, nel merito delle dichiarazioni della RSU della UIL sui dipendenti regionali di categoria B1.
«Il nostro è stato un piano ambizioso – prosegue Pietropaolo – non solo per il numero di figure coinvolte, parliamo di oltre 300 lavoratori compresi fra stabilizzazioni e nuove assunzioni, ma sopratutto per essere il primo piano da oltre vent’anni a essersi posto come obiettivo 80 progressioni verticali, e 43 ulteriori assunzioni per nuovi servizi da offrire ai cittadini. Appaiono del tutto infondati i calcoli presentati nel comunicato Stampa di Lentini, secondo cui “basterebbero 690mila euro per passare circa 350 dipendenti dalla catergoria B1 alla C e alla D” in quanto, come espressamente previsto dalla norma (che Lentini dovrebbe conoscere) una progressione equivale a una nuova assunzione. Nel biennio verranno stabilizzate 24 figure lavorative che hanno maturato i requisiti della Legge Madia, e oltre 230 assunzioni attraverso la valorizzazione di esperienze acquisite da personale già inserito all’interno della Regione Calabria e in Azienda Calabria Lavoro, così come previsto dall’emendamento Cannizzaro. L’obiettivo è quello di rendere pienamente operativi di Dipartimenti, dare slancio alla macchina amministrativa ed eliminare – come più volte ribadito dal Presidente Occhiuto – il precariato. Si tratta di un piano triennale e non mancheranno i tavoli con i sindacati per rilevare eventuali suggerimenti e modifiche, il nostro interesse è la funzionalità piena ed efficace della macchina amministrativa regionale, e ciò può avvenire solo attraverso la valorizzazione delle professionalità e del merito acquisito.»

Grandi eventi sportivi: la Regione punta all’aumento dei flussi turistici in bassa stagione

«Grazie ad un calendario di 20 eventi sportivi agonistici non professionistici – dallo sci al padel, dal kitesurf al tennis – appassionati di sport diversi arriveranno da tutte le regioni italiane e avranno l’opportunità di scoprire la Calabria. Ciò ci consentirà di destagionalizzare l’offerta turistica e di qualificare le presenze con un target eterogeneo e generalmente altospendente.»
È quanto afferma l’assessore regionale al Turismo Fausto Orsomarso dopo la pubblicazione del decreto di approvazione degli esiti della valutazione delle domande relative all’Avviso pubblico per la concessione di contributi per Grandi Eventi turistici a carattere sportivo.
«Con questa iniziativa – spiega Orsomarso – sosteniamo 20 manifestazioni con un contributo fino a 100mila euro che servirà a sostenere l’organizzazione, la promozione, i testimonial. In settimana riuniremo le associazioni che hanno promosso gli eventi per definire un cartellone unico e integrato che ci consentirà di aumentare i flussi turistici in bassa stagione. In Calabria abbiamo il sole 340 giorni all’anno, per questo dobbiamo puntare ad avere presenze ben oltre i mesi di luglio e agosto. Il turismo ha generato un Prodotto Interno Lordo del 12% prima del Covid-19, il nostro obiettivo è raggiungere il 20-25% per creare occupazione. Con gli Stati generali del turismo abbiamo disegnato una programmazione incontrando gli stakeholders, i sindaci, tutti gli attori del settore, per realizzare un piano triennale con cui abbiamo ripensato il nostro modo di fare accoglienza. Ma già abbiamo messo in campo tante iniziative che ci hanno dato un grande ritorno di immagine, penso al successo di Jovanotti a Scilla e a Gerace con il suo videoclip, al Giro d’Italia di cui la regione è stata official sponsor oltre ad avere ospitato le tappe di Palmi, Scalea e Diamante. A questi – dice infine l’assessore al Turismo – si aggiungeranno altri appuntamenti. Abbiamo anche pubblicato l’avviso pubblico per la concessione di contributi a Comuni per la legge 13 per fare animazione turistica e organizzare eventi privilegiando artisti e organizzazione locale: si tratta di contributi fino a 6mila euro, ma l’idea è quella di spingere i comuni ad aggregarsi per unire le risorse e organizzare manifestazioni più importanti e maggiormente attrattive.»

La Calabria tra le prime Regioni per distribuzione del farmaco Paxlovid

Nella classifica nazionale della distribuzione del farmaco, la Calabria è tra le Regioni che per prima ha iniziato la distribuzione degli antivirali contro il Covid-19 nelle farmacie. Secondo l’aggiornamento fornito da Federfarma, infatti, la Calabria è tra le 16 regioni che hanno consentito ai medici di medicina generale di prescrivere il Paxlovid, usato per il trattamento a domicilio per curare i pazienti che sono a maggior rischio di sviluppare forme severe di malattia, evitando così il ricovero ospedaliero. Il farmaco può essere ritirato direttamente nelle farmacie.
«Figuriamo nella classifica con Regioni come la Lombardia, l’Emilia Romagna, la Toscana, la Valle D’Aosta. Non siamo secondi a nessuno. È dal 2 maggio – dichiara il coordinatore del Gruppo tecnico per l’emergenza Covid-19 Andrea Bruni – che i medici di famiglia possono prescrive queste compresse e i cittadini possono ritirarle gratuitamente nelle farmacie private convenzionate più vicine alla loro abitazione. Un lavoro di squadra che non è certamente iniziato oggi e che ha portato anche all’apertura dei Centri di prossimità per le visite ambulatoriali, le cure precoci e la somministrazione di anticorpi monoclonali. Sulle cure precoci anti Covid-19 la Calabria è in testa alle classifiche. I casi stanno diminuendo, ma c’è una popolazione di soggetti fragili e immunocompromessi per i quali è necessario un approccio preventivo e mirato. Non bisogna abbassare la guardia. Questa è l’arma vincente.»
A scopo divulgativo il Dipartimento Tutela della salute e il Gruppo tecnico regionale Emergenza Covid-19 hanno promosso un webinair, svoltosi questa mattina, in merito all’approccio preventivo e terapeutico dei soggetti più fragili al Covid-19. Il confronto è stato rivolto ai medici di medicina generale e ad altri professionisti ematologi, oncologi e reumatologi nefrologi che hanno in cura pazienti con patologie che li rendono particolarmente immunocompromessi e che, pertanto non riescono a sviluppare sufficienti anticorpi nonostante la somministrazione del vaccino anti Covid-19.
Nell’ambito del webinar sono state esaminate le strategie di prevenzione maggiormente efficaci tra cui la profilassi pre-esposizione, arma particolarmente importante, insieme alla quarta dose, per proteggere i più vulnerabili.

Ultime dalla Regione, tensione, UIL, primato, lotta, Covid-19, evento sportivo,


“Birra”

Redazione

Redazione è il nome sotto il quale voi lettori avrete la possibilità di trovare quotidianamente aggiornamenti provenienti dagli Uffici Stampa delle Forze dell’Ordine, degli Enti Amministrativi locali e sovraordinati, delle associazioni operanti sul territorio e persino dei professionisti che sceglieranno le pagine del nostro quotidiano online per aiutarvi ad avere maggiore familiarità con gli aspetti più complessi della nostra realtà sociale. Un’interfaccia che vi aiuterà a rimanere costantemente aggiornati su ciò che vi circonda e vi darà gli strumenti per interpretare al meglio il nostro tempo così complesso.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button